André Villers - REFLEXions I. Picasso negli occhi 3049 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
BLOG
READING ROOM
CURATORIAL PRACTICES
MARGINALIA #19
READING ROOM
Exibart.segnala
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva CREDIT SUISSE ​ Via Carlo Giuseppe Veratti 24 Varese 21100

Varese - dall'otto al 22 aprile 2008

André Villers - REFLEXions I. Picasso negli occhi

André Villers - REFLEXions I. Picasso negli occhi

 [Vedi la foto originale]
CREDIT SUISSE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Carlo Giuseppe Veratti 24 (21100)
+39 0332245460
www.credit-suisse.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

A 35 anni dalla scomparsa di Picasso (8 aprile 1973) e a 55 anni da quando il Maestro conobbe il suo giovane fotografo, questa prima mostra interamente dedicata al grande Pablo viene presentata nella sede Private Banking del Credit Suisse di Varese all’interno della consolidata rassegna “Grandi capolavori a Varese” ideata nel 2005
orario: mar e giov 17-19, sab 10.30-12.30
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 8 aprile 2008. ore 18.30
autori: André Villers
note: A cura di Fabbrica Arte onlus. Finissage e video con André Villers il 22 aprile dalle ore 18.30
genere: fotografia, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
A 35 anni dalla scomparsa di Picasso (8 aprile 1973) e a 55 anni da quando il Maestro conobbe il suo giovane fotografo, questa prima mostra interamente dedicata al grande Pablo viene presentata nella sede Private Banking del Credit Suisse di Varese all’interno della consolidata rassegna “Grandi capolavori a Varese” ideata nel 2005.
Oltre alle straordinarie foto con Picasso vengono esposti due ritratti inediti di Renato Guttuso nel 1973, appositamente stampati dal maestro Villers per la mostra varesina.
TraRari TIPI ha pubblicato una prestigiosa monografia su André Villers, a cura di Debora Ferrari e Luca Traini, con la collaborazione di EUROTRAVEL di Aosta che per l’occasione verrà presentata al pubblico.

Pablo Picasso nel 1954 gli propose "Bisogna che facciamo qualcosa noi due. Io ritaglierò dei piccoli personaggi e tu scatterai delle foto. Con il sole darai rilievo alle ombre, ti toccherà fare migliaia di scatti".
Le sue più recenti mostre in Italia sono state nel 2004. Fabbrica Arte onlus e le edizioni TraRari TIPI porteranno sue grandi mostre in Italia durante tutto l’arco del 2008, a partire dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta (giugno-ottobre) e in seguito ospite del centro ThQU di Brenta (luglio-settembre).

André Villers è nato nel 1930 a Beaucourt, in Francia. Il suo primo incontro con Pablo Picasso è avvenuto 55 anni orsono, nel 1953 a Vallauris. Con l’artista inizia a collaborare a “Les lettres Francaises” ritraendo scrittori e pittori come Prévert, Léger e Chagalle. Si stabilisce a Vallauris e inizia i primi esperimenti fotografici in comune con Picasso. E’ del 1959 “L’Album photographique Portraits de Picasso” con testo di Jacques Prévert, mentre risale al 1962, “Diurnes”, esperimenti fotografici e montaggi in collaborazione con Picasso e ancora con testo di Prévert.
Negli anni seguenti, illustra “Fatras” di Prévert e presenta al Centre Culturel de rue Mercoeur, a Parigi, la mostra “Ombres des sculptures”, dedicata a Giacometti. Nel 1970 si trasferisce con la moglie Chantal a Mougins. In questi anni pubblica “Les Hangués” con Daniel Schmitt, iniziando una collaborazione che culminerà nel 1998 con “La Barbe des Saisons”, i “Pliages d’ombres”. Nel 1981 espone la serie Jacques Prévert alla Fondation Nationale de la Photographie di Lione e pubblica “Portraits de Picasso”, “Drôle de vie” e “Prévert-couleurs”.
 
trovamostre
@exibart on instagram