On the move. Nel paesaggio di Autogrill 3102 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/06/2019
Ad Alberto Angela la laurea honoris causa dell’Università Suor Orsola di Napoli
19/06/2019
Flaminia Bonciani e i colori degli anni ’80, al RUFA Space
18/06/2019
In Germania, presso la Stadtgalerie Kiel, inaugurata la seconda tappa della mostra del Premio Fondazione Vaf
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva TRIENNALE DESIGN MUSEUM ​ Viale Emilio Alemagna 6 Milano 20121

Milano - gio 29 maggio 2008

On the move. Nel paesaggio di Autogrill

On the move. Nel paesaggio di Autogrill

 [Vedi la foto originale]
TRIENNALE DESIGN MUSEUM
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Viale Emilio Alemagna 6 (20121)
+39 02724341 , +39 0289010693 (fax)
www.triennale.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

I turisti per caso Syusy Bladi e Patrizio Roversi racconteranno esperienze di viaggio insieme ad alcuni autori del volume
vernissage: 29 maggio 2008. ore 19
editore: SKIRA
ufficio stampa: LUCIA CRESPI
genere: presentazione

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
On the Move


Un viaggio nei luoghi “non luoghi”, fra stazioni, aeroporti e autostrade, visto con gli occhi di Gilberto Benetton, Al Gore, Steven Spielberg, Julio Cortázar, Mauro Covacich, Paolo Desideri, Enrico Grezzi, Giampaolo Fabris, Ray Oldenburg, Massimo Montanari, Ugo Volli, Marc Augé, Lanfranco Senn, Francesco Giavazzi, Paul Betts, Giuseppe Turani, Simone Colafranceschi e Giorgio Brunetti.

“Getta la rete della memoria, la getta attorno a sé e tira su se stesso predatore e assieme preda, oltre la soglia del tempo, oltre la soglia del luogo, per capire chi egli sia stato e chi sia diventato “
(I. Bachmann, Il trentesimo anno).

Declinare la complessità del mondo quotidiano entro cui si muove un’impresa quale Autogrill, italiana e internazionale assieme, è l’obiettivo che ci siamo posti nel realizzare questo volume. Un volume che giunge al compimento del trentesimo anno dell’azienda, quando, forti di un business divenuto solido, si avverte il bisogno di andare alla ricerca di sé e di farlo – alla maniera dei Benetton – con un approccio multiculturale e policentrico. Un punto di arrivo, dunque, che, però è anche punto di partenza di un dialogo che non può che esser costantemente in fieri.
Far convivere il linguaggio visivo con quello verbale, il sincronico con il diacronico, la prospettiva locale con quella globale non è sempre cosa facile. Eppure solo attraverso un tale approccio è, forse, possibile comunicare davvero le mille sfaccettature che compongono il paesaggio di Autogrill. Perché Autogrill, per la sua natura e la sua storia, è un’impresa che si interfaccia con mille ragionamenti, mille scenari, in un paesaggio animato da donne e uomini di tanti e diversi paesi, da viaggiatori e consumatori, autostrade e aeroporti, oggetti e alimenti, e poi, ancora, architetture, numeri che misurano il valore, politiche…
(Giuseppe Ceroni, Direttore Generale Comunicazione e Affari Istituzionali di Gruppo)



 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram