L’alchimia dell’arte contemporanea 3033 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/06/2019
In Germania, presso la Stadtgalerie Kiel, inaugurata la seconda tappa della mostra del Premio Fondazione Vaf
18/06/2019
Archy Art è il nuovo software per gestire gli archivi d’artista
18/06/2019
VALIE EXPORT vince il Roswitha Haftmann Prize 2019. Il premio alla sua ricerca coraggiosa
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva CENTRO SAINT BENIN ​ Via Bonifacio Festaz 27 Aosta 11100

Aosta - dal 29 maggio al 5 ottobre 2008

L’alchimia dell’arte contemporanea

L’alchimia dell’arte contemporanea

 [Vedi la foto originale]
CENTRO SAINT BENIN
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Bonifacio Festaz 27 (11100)
+39 0165272687
u-mostre@regione.vda.it
www.regione.vda.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La mostra riunisce le opere di 30 artisti del panorama contemporaneo internazionale, parte della Collezione Sandretto Re Rebaudengo
orario: lun/dom: 9.30-12.30 e 14.30 - 18.30
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: 3 € intero, 2 € ridotto
vernissage: 29 maggio 2008. ore 18
editore: ELECTA
autori: Matthew Barney, Glenn Brown, Angela Bulloch, Mauruzio Cattelan, Tony Cragg, Roberto Cuoghi, Berlinde De Bruyckere, Thomas Demand, Flavio Favelli, Giuseppe Gabellone, Douglas Gordon, Mona Hatoum, Jeppe Hein, Damien Hirst, Carsten Holler, Anish Kapoor, Suchan Kinoshita, Udomsak Krisanamis, Shirin Neshat, Jennifer Pastor, Alessandro Pessoli, Susan Philipsz, Paola Pivi, Charles Ray, Thomas Ruff, Andreas Slominski, Yutaka Sone, Rudof Stingel, Liu Wei, Cerith Wyn Evans
telefono evento: +39 0113797610
genere: arte contemporanea, collettiva
email: info@fondsrr.org
web: www.fondsrr.org

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Il 29 maggio inaugura alle ore 18, al Centro Saint-Bénin di Aosta, la mostra “Alchimia dell’Arte Contemporanea. Opere dalla Collezione Sandretto Re Rebaudengo”, promossa dall’Assessorato Istruzione e Cultura della Regione Valle d’Aosta.
La mostra, curata dalla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino, riunisce le opere di 30 artisti del panorama contemporaneo internazionale, parte della Collezione Sandretto Re Rebaudengo.
Un percorso attraverso gli artisti che hanno tracciato la storia dell’arte contemporanea dagli anni ’80 ad oggi:
Matthew Barney, Glenn Brown, Angela Bulloch, Berlinde de Bruyckere, Maurizio Cattelan, Roberto Cuoghi, Tony Cragg, Thomas Demand, Flavio Favelli, Giuseppe Gabellone, Douglas Gordon, Jeppe Hein, Damien Hirst, Mona Hatoum, Carsten Holler, Anish Kapoor, Suchan Kinoshita, Udomsak Krisanamis, Shirin Neshat, Jennifer Pastor, Alessandro Pessoli, Susan Philipsz, Paola Pivi, Charles Ray, Thomas Ruff, Andreas Slominski, Yutaka Sone, Rudolf Stingel, Liu Wei, Cerinth Wyn Evans.
Tema conduttore della rassegna è l’Alchimia, la capacità degli artisti di plasmare e trasformare la realtà in dimensioni sempre diverse. Le loro interpretazioni del mondo e della società diventano messaggi allusivi su cui riflettere per comprendere il nostro tempo. Dai cieli magici del tedesco Thomas Ruff agli arazzi dorati dell’italiano Rudolf Stingel, dalla complessa saga Cremaster dello statunitense Matthew Barney all’installazione “La rivoluzione siamo noi” di Maurizio Cattelan, in cui l’artista riproduce la propria figura appesa ad una gruccia, le opere accompagnano il visitatore in un viaggio in cui la verità si intreccia con l’immaginazione.
Individuati e acquisiti in Collezione in anticipo sui tempi, molti di questi artisti sono successivamente esplosi nel panorama internazionale e sono oggi contesi dai principali musei e collezionisti del mondo. Nella collettiva sono presenti 30 artisti con 40 opere che rappresentano tutti i media: pittura, scultura, video, fotografia, installazioni in un percorso articolato ed esaustivo sull’arte di oggi.
“Mi sono avvicinata all’arte contemporanea come collezionista. Ho iniziato a conoscere gli artisti, visitare gli studi, dialogare, confrontarmi e instaurare con molti di loro un rapporto diretto. Nel ’95 è nata la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo per promuovere i giovani artisti in Italia e all’estero”, racconta Patrizia Sandretto Re Rebaudengo, presidente della Fondazione che porta il suo nome. “Non ho mai voluto tenere la collezione nascosta in un caveau e con questa mostra desidero presentare una parte significativa della Collezione, invitando il pubblico ad avvicinarsi alle opere che hanno segnato questi ultimi venticinque anni”.
Con questa mostra l’Assessorato Istruzione e Cultura della Valle d’Aosta intende dare un significativo contributo alla conoscenza e alla valorizzazione dell’arte contemporanea.
La mostra sarà accompagnata da un catalogo edito da Electa Mondadori.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram