Francesco De Grandi - Paesaggi 3078 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
17/06/2019
Il documentario dei Beastie Boys realizzato per i 25 anni di “Ill Communication”
17/06/2019
Un bambino di tre anni ha distrutto un’opera di Katharina Fritsch ad Art Basel
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva PALAZZO SANT'ELIA ​ Via Maqueda 81 Palermo 90133

Palermo - dal 10 giugno al 14 settembre 2008

Francesco De Grandi - Paesaggi
[leggi la recensione]

Francesco De Grandi - Paesaggi
[leggi la recensione]
De Grandi, Monte, 2008, olio su tela, 300 x 200 cm
 [Vedi la foto originale]
PALAZZO SANT'ELIA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Maqueda 81 (90133)
+39 0916628289
fondazionesantelia@gmail.com
www.fondazionesantelia.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Prima personale dell'artista nella sua città natale. L'artista presenta un ciclo di quattro nuovi dipinti di grande formato, appositamente realizzati. Il soggetto è il paesaggio, un paesaggio disumanizzato
orario: Da martedì a domenica 10.00/13.00 17.00/20.00 – sabato e prefestivi 10.00/13.00 17.00/23.00
(possono variare, verificare sempre via telefono)
vernissage: 10 giugno 2008. ore 18.30
catalogo: con testi di Ida Parlavecchio e Andrea Bruciati
editore: SKIRA
curatori: Ida Parlavecchio
autori: Francesco De Grandi
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Il 10 giugno Palazzo Sant’Elia di Palermo presenta Paesaggi, la prima mostra personale di Francesco De Grandi nella sua città natale.

Curata da Ida Parlavecchio, l’esposizione è promossa dalla Provincia Regionale di Palermo e presenta un ciclo di quattro nuovi dipinti di grande formato, appositamente realizzati. Il soggetto è il paesaggio, un paesaggio disumanizzato, come scrive Ida Parlavecchio in catalogo. “Progressivamente sulle tele di De Grandi l’umanità è scomparsa, l’atmosfera si è fatta satura, la vegetazione un groviglio millenario”, si legge nello scritto introduttivo, “Non si comprende se ci si trovi dinanzi allo scenario di un passato arcaico o di un futuro prossimo, tutto rimanda a un tempo fuori dal tempo, non databile. L’impronta realista e la profusione di dettagli potrebbero far pensare che questi dipinti siano vedute dal vero, tuttavia la luce, la “temperatura” del colore, la morfologia degli elementi che compongono il contesto, non ultima la gestualità corrosiva della pennellata di De Grandi descrive una deriva sempre più intimista. Ed è proprio sul terreno che separa e connette la soggettività dalla descrizione oggettiva, che l’artista gioca la sua partita. Egli ci costringe non tanto a riconsiderare i confini tra figurazione e astrazione, quanto a rimettere in discussione le categorie che distinguono ciò che è vero da ciò che non lo è.
De Grandi stesso definisce le sue tele “psicotrope”, cioè volte a mettere in moto meccanismi della mente che si spingono, rimanendovi in bilico, fin sulla soglia della realtà, oltre la quale comincia la sua distorsione.

In occasione della mostra è stato pubblicato un catalogo edito da Skira, con testi di Ida Parlavecchio e Andrea Bruciati.



FRANCESCO DE GRANDI – PAESAGGI
Dall’11 giugno al 14 settembre 2008
Inaugurazione martedì 10 giugno alle 18,30
Palazzo SantElia, Via Maqueda, 81 – Palermo
Orari: Da martedì a domenica 10.00/13.00 17.00/20.00 – sabato e prefestivi 10.00/13.00 17.00/23.00


FRANCESCO DE GRANDI è nato a Palermo nel 1968. Vive e lavora a Milano.
Principali mostre personali: 2008 Il monte analogo, Antonio Colombo Arte Contemporanea, Milano, a cura di Andrea Bruciati, 2007 Scuola di pittura, Galleria Civica di Trento, a cura di O. Berlanda e G.M. Montesano. 2006 Personal Pantheon, Studio d’Arte Cannaviello, Milano. 2004 Notte Saturnina, Studio d’Arte Cannaviello, Milano. 2003 Disegni, Nicola Ricci Artecontemporanea, Pietrasanta (LU).

Principali mostre collettive: 2008, XV Quadriennale di Roma, Palazzo delle Esposizioni, Roma; 2007 L’immagine sottile, Galleria Comunale d’Arte Contemporanea, Monfalcone (GO), a cura di A.Bruciati; WunderGarten, Orto Botanico di Palermo, a cura di H. Marsala; Arte Italiana.1968-2007 Pittura, Palazzo Reale, Milano, a cura di V. Sgarbi; Arcani Maggiori, Antonio Colombo Arte Contemporanea, Milano, a cura di M. Kaufmann; Apocalittici e Integrati: utopia nell’arte italiana di oggi, MAXXI (Museo nazionale delle arti del XXI secolo), Roma, a cura di P. Colombo. 2006 Stilelibero, Museo SpAC, Buttrio (UD); Sicilia!, Galleria Credito Siciliano, Acireale, a cura di M. Meneguzzo; Senza Famiglia. Storie di amicizia nell’arte italiana, Promotrice delle Belle Arti, Torino, a cura di L. Carcano. 2005 Altri fantasmi, Ermanno Tedeschi Gallery, Gagliardi Art System/Gallery, Galleria In Arco, Torino, a cura di M. Kaufmann, L. Carcano , N. Mangione; Carla, Salvo e i siciliani, Andrea Arte Contemporanea, Vicenza, a cura di L. Beatrice.2004 Anteprima.XIV Esposizione Quadriennale d’Arte di Roma, Promotrice delle Belle Arti, Torino; L’occhio, l’orecchio, il cuore. La musica nell’immaginario degli artisti contemporanei, Palazzo Ducale di Lucca; Italian paintings: a new landscape, Galleria Hof & Huyser, Amsterdam.


Un ringraziamento particolare va alla galleria Antonio Colombo Arte Contemporanea di Milano per la preziosa collaborazione che ha reso possibile questa mostra.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram