Maurizio Mochetti 3077 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
22/06/2019
L'Adidas ha annunciato una capsule collection omaggio a Keith Haring
21/06/2019
La scuola di Twin Peaks verrà demolita a luglio
21/06/2019
Valentino Catricalà è il direttore della sezione arte di Maker Faire Roma
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva PALAZZO DUCALE ​ Piazzale Della Rosa Sassuolo 41049

Sassuolo (MO) - dal 18 settembre al 31 dicembre 2003

Maurizio Mochetti
[leggi la recensione]

Maurizio Mochetti
[leggi la recensione]
l Maurizio Mochetti, F 104 Starfighter (aereo), 2001, 110 x 230 x 60 cm, courtesy galleria Il ponte, Roma
 [Vedi la foto originale]
PALAZZO DUCALE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazzale Della Rosa (41049)
+39 05361844801 , +39 0536805527 (fax), +39 0536718073
cultura@comune.sassuolo.mo.it
www.comune.sassuolo.mo.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

personale
orario: Sabato 15.00/18.00; domenica e festivi 10.00/13.00 e 15.00/18.00. Lunedì chiuso.
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: Adulti € 5,00. Ridotto € 4,00. Ragazzi € 2,00
vernissage: 18 settembre 2003. ore 17.30 (su invito)
editore: SKIRA
ufficio stampa: ILARIA GIANOLI
curatori: Germano Celant, Filippo Trevisani
autori: Maurizio Mochetti
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
La prima ampia mostra antologica dedicata a Maurizio Mochetti (Roma, 1940) da uno spazio museale italiano .
L’esposizione, ideata dall’artista e curata da Germano Celant e Filippo Trevisani, presenta una visione articolata ed organica del suo percorso creativo attraverso una selezione di
venticinque opere lungo un arco cronologico che va dal 1966 al 2002 . Alcune opere sono state realizzate appositamente per l’occasione e l’intero allestimento è concepito in dialogo con le sale seicentesche , affrescate da Jean Boulanger, del Palazzo Ducale di Sassuolo. Trasformato in “Delizia Barocca” da Francesco I d’Este, a partire dal 1634 l’edificio diviene una vera e propria reggia su progetto dell’architetto ducale Bartolomeo Avanzini, che unifica la struttura originaria di castello con il rigore di uno stile unitario.
La mostra è allestita al Piano Nobile del Palazzo Ducale di Sassuolo e viene introdotta al piano terra e lungo lo scalone d’entrata da un aereo F 104 Starfighter rosso e da un modello in scala di una Ferrari realizzata in oro zecchino , sospesa sulle scale, un invito ad avventurarsi nella “dimensione mochettiana” sempre in bilico tra gioco ed erotismo.
Accedendo al Piano Nobile, a destra e a sinistra del lungo corridoio, due calchi di un gruppo scultoreo di Amore e Psiche del IV sec. d.C. sono posti su basi di travertino così da sollecitare il visitatore a paragonare la loro presunta identità. Idealmente, il percorso può proseguire indifferentemente verso l’una o l’altra direzione del corridoio, poiché il percorso espositivo non segue un ordine cronologico o storico, né tematico: l’unico criterio seguito da Mochetti è stato quello di appropriarsi dello spazio, ridefinendolo. Per questo alcune opere storiche tra cui Generatrice, 1968, Cilindro di luce , 1968 , Asse oscillante , 1968 , Travaso di luce , 1970 sono state progettate per gli spazi prescelti. Infatti sino dagli anni ’60, la progettazione delle opere ha costituito un elemento essenziale ed irrinunciabile del processo creativo dell’artista, che ne ha aggiornato l’esistenza secondo lo sviluppo del processo tecnologico.
In questa mostra l’artista invita a bordo dei suoi aerei o delle sue automobili per condurci in un viaggio alla velocità della luce, da quella artificiale fino al laser, nel tempo e fuori dal tempo. La destinazione è l’annullamento delle dimensioni spazio-temporali e la scompaginazione delle nostre capacità percettive: in un crescendo di immagini e di emozioni costantemente accompagnate da un rumore non identificato.
 
immagini
l Maurizio Mochetti, F 104 Starfighter, 2001, 110 x 230 x 60 cm, courtesy galleria Giorgio Persano, Torino
l Maurizio Mochetti, Fontana Fontana, 1987, installazione (fotocolor di Claudio Abate)
l Maurizio Mochetti, 360°, 1992, installazione, courtesy Galleria Gasser Bolzano
 
documenti
documento Adobe Acrobat  Comunicato Stampa integrale [118 kb] 

(17/09/2003 23.01.00)
documento Adobe Acrobat  Invito [480 byte] 

(17/09/2003 23.00.00)
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram