Prospettiva Zeri 3067 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
26/06/2019
A Roma riapre al pubblico il Ninfeo degli Specchi al Palatino
26/06/2019
Ecco il nuovo motore di ricerca per chi non ricorda i titoli dei film
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva FONDAZIONE FEDERICO ZERI ​ Piazzetta Giorgio Morandi 2 Bologna 40125

Bologna - ven 10 ottobre 2008

Prospettiva Zeri

Prospettiva Zeri
FONDAZIONE FEDERICO ZERI
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazzetta Giorgio Morandi 2 (40125)
+39 0512097486 , +39 0512097467 (fax)
fondazionezeri.direzione@unibo.it
www.fondazionezeri.unibo.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Giornata di studio in ricordo di Federico Zeri
vernissage: 10 ottobre 2008. ore 11.00
editore: ALLEMANDI
genere: incontro - conferenza

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Filo conduttore dell’incontro sarà la connoisseurship, intesa come esercizio di scrutinio visivo alla base delle discipline storico artistiche e come pratica indissociabile dal collezionismo, dal mercato dell’arte e dall’esercizio di tutela.

La giornata si articola in due parti:

Il metodo del conoscitore e il futuro degli archivi dell’immagine con tre interventi mirati ad approfondire, aggiornare e mettere in prospettiva questioni di metodo legate al diverso approccio e utilizzo delle immagini.

Tradizionalmente utilizzati da storici dell’arte e connoisseurs quale strumento insostituibile di indagine, gli archivi fotografici sono oggi destinati a una fruizione più ampia che coinvolge anche le discipline storiche (storia, iconografia, araldica) e scientifiche (neuroscienze, psicologia, psicoanalisi e percezione visiva).

Federico Zeri, il campo degli studi con quattro relazioni più brevi, che faranno il punto su temi specifici della storia dell’arte italiana, originalmente affrontati da Federico Zeri, e sul suo metodo di ricerca.


Gli studiosi invitati sono stati amici e colleghi di Zeri che hanno lavorato a contatto con lo studioso e trasmetteranno una testimonianza viva del suo alto profilo scientifico e umano.


I lavori del convegno saranno aperti dal Rettore dell’Università di Bologna Pier Ugo Calzolari, presidente della Fondazione Federico Zeri.


Programma:


Il metodo del conoscitore e il futuro degli archivi dell’immagine

presiede Enrico Castelnuovo, Scuola Normale Superiore di Pisa, emerito


Michel Laclotte, Museo del Louvre, Presidente onorario: La stagione dei conoscitori

Carlo Ginzburg, Scuola Normale Superiore di Pisa: David, Marat. Arte politica religione

David Freedberg, Italian Academy at Columbia University, New York, direttore: Immagini e risposta emotiva: la prospettiva neuroscientifica


Federico Zeri, il campo degli studi

presiede Luigi Ficacci, Soprintendente per il Patrimonio storico artistico di Bologna


Anna Ottani Cavina, Università di Bologna

Federico Zeri: il suo archivio, la ricerca

Mauro Natale, Università di Ginevra; Guido Guerzoni, Università Bocconi, Milano

Il Rinascimento a Ferrara, a due voci: lo storico dell’arte e lo storico dell’economia

Giovanni Romano, Università di Torino

Zeri e gli eccentrici del Cinquecento

Mina Gregori, presidente della Fondazione Roberto Longhi, Firenze

I contributi di Zeri e gli studi della natura morta italiana


Gli atti del convegno saranno pubblicati da Umberto Allemandi & C.


La giornata di studio è possibile grazie al contributo degli “Amici di Federico Zeri”: Umberto Allemandi, Ennio Brion, Roberto Ciaccio, Giancarlo e Andrea Ciaroni, Giuseppe De Vito, Gimmo Etro, Vera e Vittorio Giulini, Amedeo Lia, Mario e Ruggero Longari, Alessandra Mottola Molfino, Carlo Orsi, Casimiro Porro, Mario Scaglia, Guido Terruzzi, Marco Voena
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram