Cesare Martinotti - Addio Mr. Walkman 3112 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
15/06/2019
David LaChapelle firma il calendario Lavazza 2020
14/06/2019
Tutti i segreti per un ritratto postmoderno. Mostra e talk alla RUFA
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva ACCIAIERIEARTECONTEMPORANEA ​ Via Trieste 15 Cortenuova 24050

Cortenuova (BG) - dall'undici ottobre al 29 novembre 2008

Cesare Martinotti - Addio Mr. Walkman

Cesare Martinotti - Addio Mr. Walkman
ACCIAIERIEARTECONTEMPORANEA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Trieste 15 (24050)
+39 0363909378 , +39 038224376
info@acciaierieartecontemporanea.it
www.acciaierieartecontemporanea.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La mostra rivelerà al pubblico l'estro e la grande abilità compositiva del giovane artista pavese morto suicida nel 2002 a soli 29 anni, presentando una settantina di oli su tela che permettono di comprendere il suo percorso di prolifico artista autodidatta capace di sintetizzare nei dipinti esperienze autobiografiche e citazioni letterarie, musicali e cinematografiche.
orario: Lunedì chiuso
dal martedì al venerdì: 15.00 – 18.00;
sabato, domenica e festivi: 10.00 – 13.00, 15.00 – 18.00.
Ultimo ingresso 30 minuti prima dell’orario di chiusura
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 11 ottobre 2008. ore 18,30
editore: SKIRA
ufficio stampa: ALEF
autori: Cesare Martinotti
telefono evento: +39 0245496874
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
A CORTENUOVA (BG)
DAL 12 OTTOBRE AL 29 NOVEMBRE 2008
LA MOSTRA
“Cesare Martinotti. Addio Mr. Walkman”

Una selezione di settanta opere sarà presentata presso lo spazio espositivo AcciaierieArteContemporanea


Dopo l’appuntamento pavese presso lo Spazio Arti Contemporanee - Broletto dello scorso anno, le opere del giovane artista pavese Cesare Martinotti, morto prematuramente nel 2002, saranno esposte nello spazio Acciaierieartecontemporanea di Cortenuova fino al 29 novembre 2008.

Inaugurando la programmazione che lo spazio espositivo delle Acciaierie dedicherà alle figure più giovani del panorama artistico italiano, l’esposizione di Martinotti chiude il terzo anno espositivo di Acciaierieartecontemporanea che ha animato il centro commerciale con la grande arte del Novecento, e introduce la stagione espositiva del 2009.

Cesare Martinotti. Addio Mr. Walkman permette di ripercorrere la storia artistica di Martinotti attraverso una selezione ragionata di opere scelte all’interno della sua vastissima produzione pittorica che ha visto la luce in poco più di dieci anni.
La mostra offre al visitatore una panoramica sul personalissimo sguardo con cui l’artista interpretava la realtà e rielaborava i numerosissimi stimoli che provenivano dalle sue grandi passioni: la musica lirica e sinfonica, la letteratura e il cinema.
In ogni opera, infatti, si rintraccia l’urgenza della sua ricerca, la necessità rappresentata dall’elaborazione su tela di temi autobiografici intrecciati a ciò che avidamente assorbiva dal mondo esterno.
Artista autodidatta, visionario e creativo Martinotti, si è dato istintivamente alla pittura, utilizzando qualsiasi supporto unitamente a uno straccio avvolto attorno a un dito a guisa di pennello.
La sua personalità di ragazzo schivo, mentalmente lontano dal concetto di moda, che si dedicava ossessivamente all’attività pittorica senza subire mai alcuna interferenza esterna, lo ha portato in breve tempo alla piena padronanza tecnica dimostrando innata abilità compositiva, grande sicurezza nella definizione dello spazio e delle figure, esaltate da contorni netti e colori accesi.
Nelle sue tele si condensano elementi tratti dalla realtà trasformati con occhi di incantatore capace di trasfigurare il quotidiano in una visione in cui trovano spazio personaggi tratti dalle favole, dai fumetti e dalla mitologia classica, mescolati a citazioni delle figure a lui care come Kurosawa, Van Gogh e Wagner.

La mostra costituisce dunque una delle rare occasioni per ammirare i lavori che Martinotti non pensò mai di esporre in pubblico poiché, estraneo alle dinamiche commerciali, guardava alla sua produzione come a un unicum indivisibile, semplice risposta al bisogno di esprimersi.
Catalogo Skira.

Cortenuova, settembre 2008
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram