Dalla magnificenza al progetto 3079 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
15/06/2019
David LaChapelle firma il calendario Lavazza 2020
14/06/2019
Tutti i segreti per un ritratto postmoderno. Mostra e talk alla RUFA
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva PALAZZO REALE ​ Piazza Del Duomo 12 Milano 20122

Milano - dal 21 aprile al 21 giugno 2009

Dalla magnificenza al progetto
[leggi la recensione]

Dalla magnificenza al progetto
[leggi la recensione]

 [Vedi la foto originale]
PALAZZO REALE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza Del Duomo 12 (20122)
+39 02875672
www.comune.milano.it/palazzoreale/
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

500 anni di grande arte decorativa e design italiani a confronto. Una ricognizione-confronto sulle radici alla base della cultura alto-artigianale italiana, la cui complessità e varietà appare come una costante da oltre cinque secoli.
orario: dal 22 al 27 aprile
dalle ore 9,30 alle ore 22,30
il biglietto di ingresso ai Saloni consente l’ingresso gratuito all’evento in queste giornate
dal 28 aprile al 21 giugno
dalle ore 9,30 alle ore 19,30; lunedì dalle ore 14,30 alle ore 19,30; giovedì dalle ore 9,30 alle ore 22,30
(possono variare, verificare sempre via telefono)
vernissage: 21 aprile 2009.
editore: SKIRA
curatori: Enrico Colle, Manolo De Giorgi
autori: Antonia Astori, Gian Lorenzo Bernini, Osvaldo Borsani, Andrea Branzi, Andrea Brustolon, Luigi Caccia Dominioni, Achille Castiglioni, Joe Colombo, Andrea Fantoni, Gabetti & Isola, Eugenio Gerli, Filippo Juvarra, Angelo Mangiarotti, Alberto Meda, Alessandro Mendini, Pelagio Palagi, Ico Parisi, Filippo Parodi, Gaetano Pesce, Francesco Pianta, Giò Ponti, Claudio Salocchi, Denis Santachiara, Gino Sarfatti, Ettore Sottsass, Marco Zanuso
note: Organizzazione: Fondazione Cosmit Eventi, in collaborazione con il Comune di Milano
genere: design, arte antica, arte moderna e contemporanea, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Anche per il 2009 i Saloni proseguono il progetto di cultura e informazione avviato da tempo attraverso quei grandi eventi che collegano l’immagine espositiva e la realtà commerciale con l’arte e la comunicazione. Quest’anno a Palazzo Reale, dal 22 aprile al 21 giugno, una grande mostra sulla cultura alto-artigianale italiana: cinquecento anni di grandi mobili italiani a confronto con concept di Cristina Acidini e Luigi Settembrini.
Un confronto all’americana tra due universi paralleli e lontani nel tempo: quello del mobile classico italiano che prende le mosse dal periodo umanista quattro-cinquecentesco con la propaggine innovativa nell’arredo d’autore settecentesco e impero e quello del design italiano della seconda metà del XX secolo con la riscoperta e la riproposizione di una serie di progetti unici e irripetibili.
Questa la grande mostra che Fondazione Cosmit Eventi, in collaborazione con il Comune di Milano, presenta durante i prossimi Saloni 2009, un appuntamento culturale che la manifestazione fieristica offre ormai da anni alla città di Milano, un vero e proprio omaggio alla cultura del progetto.
L’evento, intitolato “Magnificenza e Progetto- cinquecento anni di grandi mobili italiani a confronto”, è una ricognizione-confronto sulle radici alla base della cultura alto-artigianale italiana, la cui complessità e varietà appare come una costante da oltre cinque secoli.
La scelta di pezzi unici del periodo classico del mobile si affianca a quella di pezzi altrettanto unici della cultura della produzione industriale. Per la prima volta opere dovute al genio dei migliori pittori, scultori e architetti classici quali, fra gli altri, Gian Lorenzo Bernini, Filippo Juvarra, Pelagio Pelagi, Filippo Parodi, Andrea Fantoni, Francesco Pianta, Andrea Brustolon – quest’ultimo non a caso definito da Balzac “le Michel Ange du bois” – si confrontano con grandi maestri contemporanei come Ico Parisi, Gino Sarfatti, Gio Ponti, Andrea Branzi, Angelo Mangiarotti, Alberto Meda, Denis Santachiara, Claudio Salocchi, Alessandro Mendini, Gabetti e Isola, Gaetano Pesce, Ettore Sottsass, Luigi Caccia Dominioni, Eugenio Gerli, Osvaldo Borsani, Achille Castiglioni, Joe Colombo, Marco Zanuso, Antonia Astori.
Il percorso della mostra si svilupperà attraverso una serie di sale che partendo dalla preziosità di alcuni stipi in pietre dure, metallo ageminato e legni pregiati dello stile tardo cinquecentesco approderanno nell’immaginoso mondo degli interni barocchi, dove opere di famosi scultori del legno saranno confrontate con quelle di altrettanto celebri intarsiatori. Alle stanze barocche faranno seguito quelle incentrate sulla particolare declinazione che il Rococò e il Neoclassico ebbero in Italia durante la seconda metà del Settecento: troveranno così posto, vicino ai mobili intarsiati dai migliori artigiani lombardi e piemontesi, opere in commesso di pietre dure prodotte a Firenze sotto il regno dei Lorena o raffinati oggetti di tartaruga intarsiata in oro eseguiti per Carlo III di Borbone. A questa sezione farà seguito la sala dedicata alla fortuna che lo stile Impero ebbe in Italia presso le corti governate dai vari componenti della famiglia Bonaparte.
La preziosità e l’unicità dei mobili e degli oggetti sarà accentuata da un allestimento minimalista e visionario al tempo stesso. Minimalista perché gli unici protagonisti saranno i mobili, visionario perché la straordinarietà di ciò che sarà esposto e del confronto tra l’antico e il contemporaneo sarà emozionante.

Magnificenza e Progetto
Un progetto di Fondazione Cosmit Eventi in collaborazione con il Comune di Milano
Concept: Cristina Acidini e Luigi Settembrini
Direzione del progetto: Luigi Settembrini Curatore: Enrico Colle
Curatore per la parte contemporanea: Manolo De Giorgi
Architettura e messa in scena: Mario Bellini Architects
Immagine grafica: Italo Lupi
Produzione esecutiva: Solares Fondazione delle Arti
Con un intervento di Gérard Depardieu
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram