Casabella. Una rivista, molte storie 3094 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/06/2019
Ad Alberto Angela la laurea honoris causa dell’Università Suor Orsola di Napoli
19/06/2019
Flaminia Bonciani e i colori degli anni ’80, al RUFA Space
18/06/2019
In Germania, presso la Stadtgalerie Kiel, inaugurata la seconda tappa della mostra del Premio Fondazione Vaf
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva TRIENNALE - PALAZZO DELL'ARTE ​ Viale Emilio Alemagna 6 Milano 20121

Milano - mer 11 marzo 2009

Casabella. Una rivista, molte storie

Casabella. Una rivista, molte storie
TRIENNALE - PALAZZO DELL'ARTE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Viale Emilio Alemagna 6 (20121)
+39 02724341 , +39 0289010693 (fax), +39 0272434208
info@triennale.it
www.triennale.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

In occasione dell’uscita del volume “1928/2008 Casabella” di Chiara Baglione e nell’ambito della mostra "Tomás Maldonado" un incontro con Vittorio Gregotti Tomás Maldonado, Alessandro Mendini. Coordina Fulvio Irace.
biglietti: free admittance
vernissage: 11 marzo 2009. ore 18.30
editore: ELECTA
curatori: Chiara Baglione
autori: Vittorio Gregotti, Tomàs Maldonado, Alessandro Mendini
genere: presentazione, incontro - conferenza

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Tre protagonisti della storia della prestigiosa rivista «Casabella» –Vittorio Gregotti, Tomás Maldonado e Alessandro Mendini– si incontrano per mettere a confronto le proprie esperienze nella ideazione e produzione della rivista e discutere sul suo ruolo storico, in occasione dell’uscita del volume Casabella 1928-2008 di Chiara Baglione, edito da Electa.



Pubblicata per la prima volta nel gennaio 1928, «Casabella» si è affermata, nel corso della sua storia ottantennale, come una delle più longeve, autorevoli, aperte e vivaci riviste di architettura del mondo. Ben più di un semplice prodotto editoriale, «Casabella» deve il suo ruolo centrale sulla scena architettonica italiana, e non solo, alla capacità di entrare in relazione con eventi culturali di diversa natura e di rispecchiare le trasformazioni che hanno caratterizzato il mondo professionale, ma anche le oscillazioni del gusto e le inquietudini politiche che hanno segnato la storia dell’Italia contemporanea.



Molto diversi tra loro per percorsi professionali e profili culturali, i direttori, e le redazioni, che si sono succeduti nel tempo hanno fortemente connotato le varie fasi della rivista, tanto che si può affermare che «Casabella» contiene in sé molte riviste, almeno tante quanti sono stati i suoi direttori, ma anche di più. Eppure, per quanto la rivista abbia oscillato tra gli estremi rappresentati dall’impostazione manualistica e dalla dissoluzione della disciplina architettonica nel vasto e indistinto territorio del design e delle arti visive, non sono mai venute meno, da un lato, la consapevolezza del ruolo sociale e culturale dell’architetto, dall’altro, la coscienza della necessità di non rinchiudere la rivista in un orizzonte ristretto, fosse quello puramente tecnico-professionale o, all’opposto, quello “artistico”.



L’appuntamento in Triennale è un’occasione di confronto tra punti di vista culturali e critici differenti; confronto che potrà aprire interessanti e utili prospettive di dibattito sul presente, in un momento in cui la problematica definizione di un equilibrio tra funzione informativa e ruolo critico, che ha segnato in modi diversi l’intera storia di «Casabella», mai come ora, forse, si pone come una questione essenziale.



Sarà presente l’autrice del volume.
 
documenti
documento Word  CS Casabella 1928-2008 [486 kb] 

(05/03/2009 22.22.51)
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram