Paolo Bolpagni - L'arte nell'Avanti della domenica 1903-1907 3078 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/05/2019
Ai Weiwei mette a dura prova la Kunstsammlung di Dusseldorf
17/05/2019
Artists Development Programme 2019. Tra i vincitori del concorso anche Pamela Diamante
17/05/2019
Sull'isola greca di Delo sbarcano le opere di Antony Gormley
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva FAM - FONDAZIONE ANTONIO MAZZOTTA ​ Foro Buonaparte 50 Milano 20121

Milano - lun 9 marzo 2009

Paolo Bolpagni - L'arte nell'Avanti della domenica 1903-1907

Paolo Bolpagni - L'arte nell'Avanti della domenica 1903-1907
FAM - FONDAZIONE ANTONIO MAZZOTTA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Foro Buonaparte 50 (20121)
+39 02878197 , +39 028693046 (fax)
informazioni@mazzotta.it
www.mazzotta.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

L’“Avanti della Domenica”, nato quale supplemento culturale del quotidiano del Partito socialista ita­liano, fu uno dei settimanali illustrati più importanti del primo decennio del XX secolo, in­nan­zi­tut­to per la qualità della collaborazione artistica e critica.
biglietti: free admittance - fino a esaurimento posti
vernissage: 9 marzo 2009. ore 18
editore: MAZZOTTA
curatori: Paolo Bolpagni
genere: presentazione

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
L’ARTE NELL’“AVANTI
DELLA DOMENICA” 1903-1907

di Paolo Bolpagni
Prefazione di Luciano Caramel

lunedì 9 marzo 2009 ore 18
Milano, Fondazione Antonio Mazzotta
Foro Buonaparte, 50

Intervengono: Renato Barilli, Gabriele Mazzotta, Paola Pallottino, Marina Cattaneo
Sarà presente l’autore

L’“Avanti della Domenica”, nato quale supplemento culturale del quotidiano del Partito socialista ita­liano, fu uno dei settimanali illustrati più importanti del primo decennio del XX secolo, in­nan­zi­tut­to per la qualità della collaborazione artistica e critica: vi scrivevano giornalisti e letterati come An­na Franchi, Diego Garoglio, Margherita Grassini Sarfatti, Giacinto Stiavelli, Tomaso Monicelli, Gof­fredo Bellonci, Camille Mauclair, Guelfo Civinini, Giovanni Cena, Diego Angeli; e le copertine era­no firmate da personaggi del valore di Libero Andreotti, Gabriele Galantara, Gino Severini, Um­ber­to Boccioni, Mario Sironi, Leonardo Dudreville, Duilio Cambellotti, Domenico Baccarini, Ar­nal­do Ferraguti, Giorgio Kienerk, Augusto Majani, Filiberto Scarpelli, Enrico Sacchetti, Luigi Bom­pard. Eppure, nessuno studio specifico è stato mai dedicato a questa rivista, che si può ben dire sia una delle più citate ma delle meno conosciute del periodo.
Da qui è nata l’idea di avviare una ricerca sistematica su tutti i duecentosedici numeri usciti tra il gen­naio del 1903 e il marzo del 1907, prendendo in esame specialmente i temi dell’illustrazione e del­la critica d’arte.

Edizioni Gabriele Mazzotta
pagine 240, 86 illustrazioni a colori e 178 in bianco e nero, €. 38,00
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram