Il vuoto, valore estetico nella casa e nella vita del samurai 3074 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
22/07/2019
Partecipa all'edizione 2019 di Fuori Fuoco Moak e racconta il caffè in tutte le sue forme
22/07/2019
Da Noto, in partenza per la Luna, con Photology Air
22/07/2019
Addio a Ilaria Occhini, volto gentile e notissimo di cinema, teatro e tv
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva PALAZZO REALE ​ Piazza Del Duomo 12 Milano 20122

Milano - gio 23 aprile 2009

Il vuoto, valore estetico nella casa e nella vita del samurai

Il vuoto, valore estetico nella casa e nella vita del samurai
Casa Samurai
 [Vedi la foto originale]
PALAZZO REALE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza Del Duomo 12 (20122)
+39 02875672
www.comune.milano.it/palazzoreale/
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Questo quinto appuntamento legato alla mostra verterà sull’essenzialità del modulo abitativo dei samurai. Ancora una volta si scoprirà come la filosofia zen abbia influenzato lo stile di vita dei samurai, contribuendo in questo caso a conferire alle abitazioni della classe guerriera quel carattere di austerità e semplicità che le distingueva.
biglietti: free admittance - fino a esaurimento posti
vernissage: 23 aprile 2009. ore 18.30
editore: MAZZOTTA
curatori: Martina Mazzotta
autori: Kengiro Azuma
note: Sala delle Conferenze. In collaborazione con Moro Real Estate in concomitanza con il Salone del Mobile
genere: incontro - conferenza
email: Martina.Liut@comune.milano.it
web: www.mostrasamurai.it

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
In concomitanza con la 48° edizione del Salone Internazionale del Mobile di Milano, la Fondazione Antonio Mazzotta e Palazzo Reale propongono l’incontro
Il vuoto, valore estetico nella casa enella vita del samurai.


Questo quinto appuntamento legato alla mostra verterà sull’essenzialità del modulo abitativo dei samurai. Ancora una volta si scoprirà come la filosofia zen abbia influenzato lo stile di vita dei samurai, contribuendo in questo caso a conferire alle abitazioni della classe guerriera quel carattere di austerità e semplicità che le distingueva. Imprescindibile caratteristica di ogni abitazione samuraica, il vuoto assunse un duplice valore, non solo estetico ma soprattutto etico, in quanto elemento fondamentale per raggiungere la consapevolezza e spazio da colmare con lo spirito. La precarietà dell’esistenza dei samurai inoltre non consentiva loro di accumulare oggetti e mobili nelle dimore, conducendoli piuttosto ad arricchire il proprio modo d’essere attraverso le esperienze di vita. Gli studiosi presenti spiegheranno infine come nell’odierna architettura giapponese queste stesse regole essenziali siano ancora vive, riscontrabili nella semplicità degli interni, nell'armonia delle proporzioni, nella predilezione per le dimensioni ridotte, nella stretta relazione tra gli edifici e il loro insediamento naturale.

Kenjiro Azuma: è nato nel 1926 a Yamagata, in Giappone. Dal 1949 frequenta la sezione di scultura dell’università d’arte di Tokyo, laureandosi nel 1953. E’assistente della stessa università fino al 1956. Nello stesso anno ottiene una borsa di studio dal governo italiano e si trasferisce in Italia dove frequenta la scuola di Marino Marini all’Accademia di belle arti di Milano, ove si diploma nel 1960. Diventa assistente personale di Marino Marini fino al 1979. Membro del comitato scientifico della Fondazione Marino Marini dal 1983. E’docente della Nuova Accademia di Belle Arti di Milano dal 1980 al 1990. E’ nominato accademico di San Luca a Roma nel 1993. Riceve la decorazione “Shijuhosho” dall’imperatore del Giappone a Tokyo nel 1995. Il Comune di Gattico gli conferisce la cittadinanza onoraria nel 1995 mentre il Comune di Milano gli conferisce l’Ambrogino d’argento di benemerenza civica nel 1996. Attualmente vive e lavora a Milano, in questi giorni una sua opera dal titolo MU, una gigantesca goccia di pioggia in bronzo è collocata in Piazza alla Scala.
PROSSIMO APPUNTAMENTO:


Giovedì 7 maggio ‘09 ore 18.30

* Da Samurai a imprenditori

Relatore: Gianni Fodella (Università degli studi di Milano)

Intervengono: Floriano Terrano (giornalista ed esperto di arte e cultura dell'Estremo Oriente) Sergio Vicarelli (Kawasaki)

modera: Martina Mazzotta
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram