Pittura sarda del Novecento. Opere dalle collezioni statali 3072 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
17/06/2019
Il documentario dei Beastie Boys realizzato per i 25 anni di “Ill Communication”
17/06/2019
Un bambino di tre anni ha distrutto un’opera di Katharina Fritsch ad Art Basel
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MUSEO MUS'A - PINACOTECA AL CANOPOLENO ​ Via Santa Caterina 4 Sassari 07100

Sassari - dal 22 maggio al 31 dicembre 2009

Pittura sarda del Novecento. Opere dalle collezioni statali
[leggi la recensione]

Pittura sarda del Novecento. Opere dalle collezioni statali
[leggi la recensione]
Figari
 [Vedi la foto originale]
MUSEO MUS'A - PINACOTECA AL CANOPOLENO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Santa Caterina 4 (07100)
+39 079231560 , +39 079231560 (fax)
museosassariarte@beniculturali.it
www.pinacotecamusa.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Per la prima volta sono presentati insieme oltre sessanta dipinti, datati tra il 1900 e il 1950 circa, appartenenti alle collezioni statali in Sardegna, finora, per la maggior parte, non esposti al pubblico a causa dello stato di conservazione o perché frutto di recenti acquisizioni.
orario: lunedi, martedi, giovedì,venerdì e domenica ore 9.00-13.30, sabato ore 13.30-19.00, chiuso mercoledì
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: intero € 2; ridotto € 1
vernissage: 22 maggio 2009.
catalogo: in mostra
editore: ALLEMANDI
curatori: Luciana Arbace, Maria Paola Dettori
autori: Antonio Ballero, Giuseppe Biasi, Mario Delitala, Filippo Figari, Pietro Antonio Manca
note: Organizzata dalla Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Sardegna
genere: arte contemporanea, collettiva
email: mpicciau@arti.beniculturali.it

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Il 22 maggio 2009, nella nuova prestigiosa Pinacoteca inaugurata a dicembre 2008 nel complesso monumentale, già Casa professa dei Gesuiti, che sorge nel cuore del centro storico di Sassari, apre al pubblico la mostra Pittura sarda del Novecento. Opere dalle collezioni statali.

Organizzata dalla Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Sardegna, l'iniziativa completa il ciclo delle mostre di primavera, affiancandosi alle altre esposizioni tuttora in corso nelle sale del Mus’a, Pinacoteca al Canopoleno: Dipinti del Sei e Settecento dalla Collezione Sanna (permanente), Storia del Canopoleno (fino al 31 agosto) e Garibaldi a Caprera: Fotografie inedite e cimeli restaurati (fino al 14 giugno, poi verrà trasferita al Compendio Garibaldino a La Maddalena).

Per la prima volta sono presentati insieme oltre sessanta dipinti, datati tra il 1900 e il 1950 circa, appartenenti alle collezioni statali in Sardegna, finora, per la maggior parte, non esposti al pubblico a causa dello stato di conservazione o perché frutto di recenti acquisizioni. Ritornano quindi alla luce opere di Antonio Ballero, Giuseppe Biasi, Filippo F**ari, Mario Delitala, Pietro Antonio Manca e altri esponenti della agguerrita compagine di pittori isolani che - alla ricerca di un’arte al servizio del riscatto sociale e dell’affermazione identitaria - operarono un’autentica rivoluzione nella storia dell’arte sarda raggiungendo risultati di elevata qualità pittorica e di sicuro interesse.

L'inaugurazione precede il consueto appuntamento con la Cavalcata sarda, fastosa e coloratissima parata nei costumi tradizionali con la partecipazione di gruppi di musicisti, danzatori e cavalieri provenienti da tutta l’isola. L'evento, che rappresenta uno tra i soggetti privilegiati dagli artisti sardi degli inizi del XIX secolo, è previsto per l'ultima domenica di maggio.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram