Etruscomix. L’Etruria in fumetto 3165 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MUSEO NAZIONALE ETRUSCO DI VILLA GIULIA - VILLA PONIATOWSKI ​ Piazzale Di Villa Giulia 9 Roma 00197

Roma - dal 30 giugno al 25 ottobre 2009

Etruscomix. L’Etruria in fumetto
[leggi la recensione]

Etruscomix. L’Etruria in fumetto
[leggi la recensione]

 [Vedi la foto originale]
MUSEO NAZIONALE ETRUSCO DI VILLA GIULIA - VILLA PONIATOWSKI
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazzale Di Villa Giulia 9 (00197)
http://www.villagiulia.beniculturali.it/
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Sei fumettisti, coinvolti in un'autentica Residenza d’Artista, rievocano con le loro tavole inedite le bellezze di un territorio ricco di storia e suggestioni, l’Etruria. I fumetti, con le loro storie, sono frutto della fantasia di giovani artisti e dialogano armoniosamente con i reperti archeologici del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia.
orario: tutti i giorni 8.30-19-30. Lunedì chiuso. Ultimo ingresso ore 18.30.
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: E’ possibile visitare Etruscomix con il biglietto di ingresso al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia. Intero: €4; ridotto: €2 (per studenti, insegnanti e ragazzi dai 18 ai 25 anni appartenenti alla Comunità Europea e altre categorie stabilite dal ministero dei beni culturali); gratuito: fino a 18 anni e oltre i 65 anni; studenti e insegnanti della facoltà di architettura, conservazione beni culturali, lettere e filosofia, archeologia e dell’accademie delle Belle Arti; ai giornalisti; alle g
vernissage: 30 giugno 2009.
catalogo: in mostra
editore: BLACK VELVET EDITRICE
ufficio stampa: CIVITA
autori: Francesco Cattani, Marino Neri, Paolo Parisi, Michele Petrucci, Alessandro Rak, Claudio Stassi
note: evento ideato dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici per l’Etruria meridionale, realizzato con la partecipazione della Regione Lazio, organizzato da Civita e Comicon (Salone Internazionale del Fumetto)
genere: collettiva, disegno e grafica
email: antonio@comicon.it

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Dal 30 giugno al 25 ottobre, il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, propone al pubblico Etruscomix, evento ideato dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici per l’Etruria meridionale, realizzato con la partecipazione della Regione Lazio, organizzato da Civita e Comicon (Salone Internazionale del Fumetto)

Sei fumettisti, coinvolti in un'autentica Residenza d’Artista, rievocano con le loro tavole inedite le bellezze di un territorio ricco di storia e suggestioni, l’Etruria. I fumetti, con le loro storie, sono frutto della fantasia di giovani artisti e dialogano armoniosamente con i reperti archeologici del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia.

Manifesto simbolo della mostra è la tavola realizzata dal grande Milo Manara, illustratore e autore di storie a fumetti noto in tutto il mondo per il fascino sensuale delle sue tavole.

I 6 artisti, Francesco Cattani, Marino Neri, Paolo Parisi, Michele Petrucci, Alessandro Rak, Claudio Stassi, hanno concentrato la loro attenzione su tre luoghi, il Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia a Roma, la Necropoli ed Museo di Cerveteri e la Necropoli ed il Museo di Tarquinia.

Gli autori invitati, due per ogni sede scelta, si sono immersi per una settimana, fisicamente e metaforicamente, nella cultura e nei luoghi dell’Etruria; il periodo di residenza e lo studio delle sedi hanno suscitato in loro la scintilla creativa per ideare fumetti inediti, ispirati dall’enorme bagaglio storico e culturale col quale sono stati in contatto.

Nelle sedi di Cerveteri e Tarquinia, le stesse immagini in mostra a Roma, saranno riprodotte su pannelli ed inserite nei rispettivi Musei, contaminando in maniera artistica il percorso di visita, che in alcuni punti chiave mirerebbe a far rivivere ai visitatori le stesse sensazioni provate dall’autore.

Il libro a fumetti, che raccoglierà le 6 storie inedite di Etruscomix è edito da Black Velvet (costo di copertina €13; nei siti coinvolti €10)

Titoli dei fumetti: Etruria - Claudio Stassi; Una partenza - Marino Neri; Adonie - Alessandro Rak; L’episodio del fabbro - Francesco Cattani; Netvis - Michele Petrucci; Viaggio – Paolo Parisi.

Sede: Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia

Orari: tutti i giorni 8.30-19-30. Lunedì chiuso. Ultimo ingresso ore 18.30.

E’ possibile visitare Etruscomix con il biglietto di ingresso al Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia.

Biglietto: Intero: €4; ridotto: €2 (per studenti, insegnanti e ragazzi dai 18 ai 25 anni appartenenti alla Comunità Europea e altre categorie stabilite dal ministero dei beni culturali); gratuito: fino a 18 anni e oltre i 65 anni; studenti e insegnanti della facoltà di architettura, conservazione beni culturali, lettere e filosofia, archeologia e dell’accademie delle Belle Arti; ai giornalisti; alle guide turistiche; ai portatori di handicap; tessere ICOM e altre categorie stabilite dal ministero dei beni culturali.

Informazioni 06-32810; Sito Internet www.civita.it

Ufficio Stampa

Civita: Barbara Izzo-Arianna Diana tel. 06 692050220 -258 izzo@civita.it ; diana@civita.it

Comicon: Antonio Iannotta tel. 081-0814238127 antonio@comicon.it

Comunicato e immagini dei fumetti scaricabili da: http://www.civita.it/servizio/sala_stampa/etruscomix_l_etruria_in_fumetto

Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine.
Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine.

Milo Manara – Biografia

Milo Manara, illustratore e autore di storie a fumetti noto in tutto il mondo per il fascino sensuale delle sue tavole, nasce a Luzon (Bolzano) il 12 settembre 1945.

Studia Architettura a Venezia. Nel 1974 avvia la collaborazione con il “Corriere dei ragazzi”, dove disegna una serie di fumetti sceneggiati da Mino Milani in cui vengono processati i grandi personaggi storici. Nello stesso anno, su sceneggiatura di Alfredo Castelli, realizza Un fascio di bombe, fumetto sulla strategia della tensione nelle stragi di Stato. Subito dopo, assieme a Silverio Pisu, Manara dà vita a Lo Scimmiotto(1975) e ad Alessio, il borghese rivoluzionario (1978). Sempre nel 1978 crea il suo primo personaggio di successo e ne sceneggia anche la storia, pubblicata in Francia dalla rivista “A suivre”: HP e Giuseppe Bergman, dove HP è un chiaro riferimento al suo maestro Hugo Pratt, trasformato in uno dei protagonisti del racconto. Negli anni a seguire, Manara pubblica altri episodi dedicati a Bergman.

Nei primi anni Ottanta partecipa alla realizzazione della Storia d’Italia a fumetti curata da Enzo Biagi. Nel 1983 pubblica il primo volume della storia erotica Il gioco e inizia a collaborare con Pratt, per il quale disegna la prima di due storie fondamentali per la sua carriera: Tutto ricominciò con un’estate indiana, pubblicata su “Corto Maltese” e seguita nel 1991 da El gaucho, pubblicata su “Il grifo”. Nel 1986 dà vita a Miele, forse il suo personaggio femminile più famoso, protagonista dei due volumi Il profumo dell’invisibile e di varie storie brevi intitolate. Nel 1987 inizia un’altra importante collaborazione, quella con Federico Fellini, nata da due storie brevi che Manara aveva dedicato al maestro riminese. A seguito di quest’incontro, Fellini tira fuori dal cassetto due soggetti scritti per il cinema e mai realizzati, che Manara trasforma a fumetti: Viaggio a Tulum (1987) e Il viaggio di G. Mastorna detto Fernet (1992). Manara realizza inoltre i manifesti dei film di Fellini Intervistae La voce della luna. Negli anni Novanta illustra Fantasex, raccolta di racconti di erotismo e fantascienza, cui fa seguito la trasposizione fumettistica di tre classici della letteratura: Gulliveriana (1996), Kamasutra (1997) e L’asino d’oro (1999). Nello stesso periodo disegna tre storie di carattere sociale: Ballata in si bemolle (1997), sull’usura, Rivoluzione (2000), sulla televisione e Tre ragazze nella rete (2000), ispirata al mondo di Internet. Il 1999 segna anche il ritorno di Giuseppe Bergman con quella che si può considerare una delle storie più belle immaginate da Manara, A riveder le stelle -Le avventure metropolitane di Giuseppe Bergman, importante riflessione sull’arte all’inizio del nuovo millennio ricordando tre grandi amici scomparsi: Andrea Pazienza, Federico Fellini, Hugo Pratt. Con l'espandersi della comunicazione multimediale, l'attività di Manara si è diversificata orientandosi anche verso la realizzazione di vignette per campagne pubblicitarie e contributi per Internet. Del 1996 è la realizzazione del primo cd-rom su una sua storia, Gulliveriana, seguito l'anno dopo da Il gioco del Kamasutra. Recentemente ha iniziato una collaborazione con Alejandro Jodorowsky per un fumetto su I Borgia, di cui sono usciti tre volumi e ha realizzato 46, una storia a fumetti su Valentino Rossi.







Il tuo browser potrebbe non supportare la visualizzazione di questa immagine.














Napoli COMICON – Salone Internazionale del Fumetto

L'importante Salone Internazionale del Fumetto si svolge a Napoli dal 1998, nella cornice del rinascimentale Castel Sant'Elmo. Dal 2006 l'evento si colloca alla fine di aprile, coinvolgendo, sia nella tre giorni che nei mesi di aprile e maggio, tutta la città con gli istituti e i centri di cultura, le librerie e i luoghi di aggregazione attraverso iniziative culturali, presentazioni di libri, eventi collaterali, mostre e retrospettive di cinema d'animazione riuniti nel cartellone unico COMIC(ON)OFF.

Nel Castello, luogo principale del festival, hanno sede le mostre espositive, i convegni, le proiezioni e le anteprime cinematografiche, oltre a tutti gli altri eventi collaterali. L'aspetto culturalmente più rilevante di Napoli COMICON sono le esposizioni di tavole originali che da anni fanno parte della programmazione ufficiale della Soprintendenza Speciale per il Polo Museale della Città di Napoli, a rimarcare la cura formale e contenutistica del Festival. Tra gli ospiti di queste prime edizioni, e solo per citarne alcuni: Moebius, Go Nagai, Dave McKean, Lorenzo Mattotti, Enki Bilal, Milo Manara, Igort, Joe Sacco, Don Rosa, José Muñoz, Chris Claremont, Alan Davis, Joe Quesada, Jim Lee, Vittorio Giardino, Leo Ortolani. Dal 2003 COMICON lancia e realizza l'idea dell'Area Pro, momento d'incontro per tutti i professionisti del settore, internazionali ed italiani, e costituisce da allora la possibilità per gli editor di incontrarsi tra di loro e di conoscere giovani autori.

L'evento si avvale della direzione culturale di uno dei maggiori esperti italiani della Nona Arte, Luca Boschi, e della cura generale dell’agenzia FactaManent, diretta da Claudio Curcio.
 
trovamostre
@exibart on instagram