Driant Zeneli - The Dream of Icarus was to make a Cloud 3070 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
20/10/2018
Dopo 25 anni la statua di Zeus in trono torna a Baia
20/10/2018
Notturni da Chopin a Carlo Mattioli. All’Auditorium di Parma, concerto dedicato all’artista
20/10/2018
Il Sub-Marine di Giusva Pecoraino approda a Palermo

+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva STUDIO TOMMASEO ​ Via Del Monte 2/1 Trieste 34121

Trieste - dal 24 ottobre al primo dicembre 2009

Driant Zeneli - The Dream of Icarus was to make a Cloud
[leggi la recensione]

Driant Zeneli - The Dream of Icarus was to make a Cloud
[leggi la recensione]
Driant Zeneli, All art has been contemporary, fotogramma dal video
 [Vedi la foto originale]
STUDIO TOMMASEO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Del Monte 2/1 (34121)
+39 040639187 , +39 040367601 (fax)
tscont@tin.it
www.triestecontemporanea.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Il vincitore del Premio Giovane Emergente Europeo 2009, promosso dal Comitato Trieste Contemporanea, è Driant Zeneli. Il riconoscimento offre al vincitore la possibilità di sviluppare un progetto per lo Studio Tommaseo di Trieste, e di documentarlo con la pubblicazione di un catalogo.
orario: da lunedì a sabato ore 17 - 20
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 24 ottobre 2009. ore 19.00
catalogo: in galleria. testi di Riccardo Caldura, Daniele Capra, Julia Trolp
curatori: Daniele Capra
autori: Driant Zeneli
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Ogni anno il Comitato Trieste Contemporanea assegna ad un artista promettente il Premio Giovane Emergente Europeo con il fine di promuoverne l’opera e darne visibilità sulla scena artistica internazionale. Il vincitore dell’edizione 2009 è Driant Zeneli (Shkoder, Albania, 1983). Il riconoscimento offre al vincitore la possibilità di sviluppare un progetto per lo Studio Tommaseo di Trieste, e di documentarlo con la pubblicazione di un catalogo. Fotografia e video sono i medium prediletti dall’artista albanese che ha messo in luce, con un linguaggio semplice ed incisivo, il labile confine tra la realtà e l’impalpabile utopia nascosti dietro il nostro vivere quotidiano. Una lunga intervista con il padre, o la semplice ricostruzione, da parte di un gruppo di ragazzi, di un puzzle dalle tessere tutte uguali, sono infatti circostanze grazie alle quali Zeneli ha sviscerato la travagliata storia del proprio paese, alcuni dei complessi scenari sociali e politici che hanno caratterizzato il secolo appena passato e la costante frizione del rapporto tra individuo e storia collettiva. Ugualmente lo spegnersi casuale di un’insegna luminosa diventa una occasione per sviluppare delle acute riflessioni sull’estrema fragilità della creazione artistica e sul senso ultimo dell’agire contemporaneo. Il progetto ideato per Trieste dal giovane artista è THE DREAM OF ICARUS WAS TO MAKE A CLOUD, gesto dove il pericolo fisico individuale del parapendio e l’ipotesi “impossibile” di racconto poetico si fondono per creare una nuvola nel cielo terso della sua terra natale.
Zeneli, con quest’opera video, è protagonista di una mostra, curata da Daniele Capra, che inaugurerà sabato 24 ottobre alle ore 19.00 presso lo Studio Tommaseo. Nel catalogo bilingue i testi del curatore, di Riccardo Caldura e di Julia Trolp.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram