La guerra a colori 3065 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/07/2019
A settembre, a Roma apriranno le porte di una nuova Fondazione
19/07/2019
Addio a Mattia Torre, raffinato autore di teatro e tv, padre della serie Boris
19/07/2019
Il segreto di Stonehenge? Secondo un recente studio, era il lardo
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva PALAZZO INCONTRO ​ Via Dei Prefetti 22 Roma 00186

Roma - dal 6 novembre 2009 al 6 gennaio 2010

La guerra a colori

La guerra a colori
Soldato austriaco Europa orientale Diapositiva vetro
 [Vedi la foto originale]
PALAZZO INCONTRO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Dei Prefetti 22 (00186)
ufficiostampa@provincia.roma.it
www.provincia.roma.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

In questa mostra realizzata in collaborazione con la Galerie Bilderwelt di Berlino si presentano, per la prima volta in Italia, le foto del corrispondente di guerra tedesco Hans Hildenbrand, dei fotografi francesi, australiani, austriaci e statunitensi del russo Prokudin-Gorski e di altri fotografi, dei quali non si ricordano neppure i nomi, persi nel tempo che ci separa dall'evento.
orario: ore 10 – 19, tutti i giorni escluso il lunedì
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 6 novembre 2009. ore 18 su invito
catalogo: edito da Galerie Bilderwelt di Berlino
ufficio stampa: CIVITA GROUP
curatori: Reinhard Schultz
autori: Fernand Cuville, Jules Gervais-Courtellemont, Leon Gimpel, Hans Hildebrand, Frank Hurley, Prokudin-Gorski, Hubert Wilkins
patrocini: promossa dalla Provincia di Roma
note: L'organizzazione e' di CIVITA con la collaborazione della Camera di Commercio di Roma. Anteprima stampa il 6 novembre ore 12
genere: fotografia, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Durante la grande guerra, combattuta dal 1914 al 1918 in Europa, in Medio Oriente, in Africa e nell’Asia orientale sono morte circa dieci milioni di persone. Il sangue versato sui vari fronti era rosso, ma le immagini tramandate nella memoria delle generazioni successive sono in bianco e nero. Questa mostra è un'illuminazione a colori con 70 foto di quella guerra che fino a questo momento è sempre apparsa in bianco e nero.

Nel 1903 i fratelli Lumière avevano già inventato a Lione la placca autochrome, una lastra in grado di produrre diapositive a colori; ma i mezzi tecnici ed economici dell’epoca impediscono una diffusione su larga scala dello strumento fotografico a colori. Tuttavia, anche grazie a questa invenzione - commercializzata a partire dal 1907 - durante il conflitto vengono scattate diverse foto commissionate dagli eserciti e destinate soprattutto agli archivi e alla propaganda di guerra.

In questa mostra, realizzata in collaborazione con la Galerie Bilderwelt di Berlino, si presentano, per la prima volta in Italia, le foto del corrispondente di guerra tedesco Hans Hildenbrand, dei fotografi francesi, australiani, austriaci e statunitensi del russo Prokudin-Gorski e di altri fotografi, dei quali non si ricordano neppure i nomi, persi nel tempo che ci separa dall’evento.

La mostra, promossa dalla Provincia di Roma, è curata da Reinhard Schultz, Galleria Bilderwelt, Berlino. L’organizzazione è di CIVITA con la collaborazione della Camera di Commercio di Roma.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram