Geisha e Oiran. Seduzione e mistero 3073 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
25/05/2019
Il viaggio di Arca Collective inizia dalla sede di Fondazione Romaeuropa
25/05/2019
Leica celebra il centenario Bauhaus con una fotocamera da collezione
25/05/2019
Massimo Osanna riconfermato alla guida del Parco Archeologico di Pompei
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva PALAZZO REALE ​ Piazza Del Duomo 12 Milano 20122

Milano - gio 26 novembre 2009

Geisha e Oiran. Seduzione e mistero

Geisha e Oiran. Seduzione e mistero
PALAZZO REALE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza Del Duomo 12 (20122)
+39 02875672
www.comune.milano.it/palazzoreale/
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Conferenza. Intervengono: Tino Cennamo, Adriana Boscaro, Rossella Marangoni, Miriam Bendia (autrice del libro Diario di una Maiko). Modera: Martina Mazzotta
biglietti: free admittance - fino a esaurimento posti
vernissage: 26 novembre 2009. ore 18.30
editore: MAZZOTTA
telefono evento: +39 0245487401
note: Nell'ambito di: Shunga. Arte ed Eros nel Giappone del periodo Edo
genere: incontro - conferenza
email: martina.liut@comune.milano.it
web: www.mostrashunga.it

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
La conferenza illustra il complesso mondo femminile del Giappone nel periodo Edo. Geisha e oiran sono figure che occupano ruoli diversi nella società e nella storia giapponese. Solamente nel XIX secolo, nelle principali città del Giappone (Kyōto e Tōkyō, l’antica Edo, in particolare), furono predisposti dei quartieri, detti hanamachi ("città dei fiori"), dove potessero sorgere le ochaya (case da té) e le okiya (le case delle geisha), luoghi ben distinti dai bordelli, nei quali le geisha potevano svolgere la loro professione, differente da quella delle prostitute. Le oiran erano cortigiane, venivano considerate "donne di piacere", ma si distinguevano dalle yūjo in quanto artiste e intrattenitrici, oltre che semplici prostitute. Risultano allora esplicite le differenze con le geisha, le più raffinate tra le compagnie femminili, artiste dedite alla musica, al canto e alla danza, lontane dalla concezione dell’intrattenimento di natura sessuale. Miriam Bendia, autrice del libro Diario di una Maiko e terza protagonista dell’incontro, illustrerà quanto ancora sopravviva di questo mondo nel Giappone moderno.


Programma Eventi collaterali

FINO A DOMENICA 29 NOVEMBRE 2009
Shunga e Manga L’arte dell’amore, dalle stampe del Periodo Edo ai fumetti e disegni animati nell’attuale Era Heisei
Mostra a cura di Silvio Andrei
Yamato shop, via Tadino fronte n.5, Milano

Info Tel. 02.29527200, www.yamatovideo.com

Giovedì 14 gennaio 2010, ore 18.30
La Vestizione del Kimono: tradizione e bellezza
Dimostrazione a cura della sig.ra Tomoko Mizu
Ingresso gratuito alla mostra a chi si presenterà con un kimono tradizionale
Palazzo Reale, Sala Conferenze (accesso dalla mostra) – Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Da martedì 19 gennaio a domenica 24 gennaio 2010
SHUNGA MOVIES Cinema erotico giapponese
In collaborazione con l’Ufficio cinema – assessorato alla cultura del Comune di Milano
Cinema Gnomo, via Lanzone 30/A
Per informazioni 02-804125 02-88462452/56/60/69
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram