Antiche Madonne Abruzzesi 3092 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
15/06/2019
David LaChapelle firma il calendario Lavazza 2020
14/06/2019
Tutti i segreti per un ritratto postmoderno. Mostra e talk alla RUFA
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MUSEO D'ARTE SACRA DELLA MARSICA - CASTELLO PICCOLOMINI DI CELANO ​ Largo Cavalieri Di Vittorio Veneto Celano 67043

Celano (AQ) - dal 23 dicembre 2009 al 5 aprile 2010

Antiche Madonne Abruzzesi

Antiche Madonne Abruzzesi

 [Vedi la foto originale]
MUSEO D'ARTE SACRA DELLA MARSICA - CASTELLO PICCOLOMINI DI CELANO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Largo Cavalieri Di Vittorio Veneto (67043)
+39 0863793730 , +39 0863792922 (fax)
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Come in un prezioso scrigno, nelle sale più suggestive e riservate del castello, a cura della Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici dell’Abruzzo, viene presentata in anteprima la sezione dedicata alle più antiche Madonne abruzzesi, che sarà in seguito esposta nella nuova sede del Museo Nazionale d'Abruzzo a L'Aquila, nell'ex-mattatoio.
orario: tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle ore 10,00 alle 18,00 compresi i festivi
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 23 dicembre 2009.
catalogo: a cura di Lucia Arbace e Calcedonio Tropea
editore: ALLEMANDI
telefono evento: +39 0863792922
genere: arte antica, collettiva
web: www.sbsae-aq.beniculturali.it

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Riaperto il Castello di Celano con le antiche Madonne Abruzzesi
Lo scorso 23 dicembre 2009 è stato riaperto al pubblico il Castello Piccolomini, oggetto di interventi di consolidamento per riparare i danni provocati dal disastroso sisma del 6 aprile 2009. Come in un prezioso scrigno, nelle sale più suggestive e riservate del castello, fino al 5 aprile 2010, a cura della Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici dell’Abruzzo, viene presentata in anteprima la sezione dedicata alle più antiche Madonne abruzzesi, che sarà in seguito esposta nella nuova sede del Museo Nazionale d'Abruzzo a L'Aquila, nell'ex-mattatoio. La scelta comprende alcune fra le più importanti sculture lignee e sontuosi dipinti su tavola realizzati in Abruzzo o altrove per committenti della regione, tra Due e Trecento. L’unica opera in prestito è la straordinaria Madonna di Castelli, proveniente dalla Chiesa di San Giovanni Battista, attualmente chiusa per lavori. Un’ulteriore sezione con le opere di maggiore spicco del Museo aquilano, sculture e dipinti d’età angioina nello stesso periodo è in mostra presso il Convento di San Francesco a Tagliacozzo, quasi a voler rimarcare l’importante ruolo svolto dai due centri della Marsica, all’epoca teatro di avvicendamenti politici che favorirono la diffusione di un nuovo gusto, permeato dalla lezione di Giotto e degli altri artisti attivi nel grande cantiere di Assisi.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram