Carlo Crivelli e l’arte tessile. I tappeti e i tessuti di Carlo Crivelli 3084 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
15/06/2019
David LaChapelle firma il calendario Lavazza 2020
14/06/2019
Tutti i segreti per un ritratto postmoderno. Mostra e talk alla RUFA
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva PINACOTECA DI BRERA ​ Via Brera 28 Milano 20121

Milano - gio 4 febbraio 2010

Carlo Crivelli e l’arte tessile. I tappeti e i tessuti di Carlo Crivelli

Carlo Crivelli e l’arte tessile. I tappeti e i tessuti di Carlo Crivelli
PINACOTECA DI BRERA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Brera 28 (20121)
+39 02722631 , +39 0272001140 (fax)
brera.artimi@arti.beniculturali.it
www.brera.beniculturali.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

In occasione delle celebrazioni per il Bicentenario della Pinacoteca di Brera
l’Associazione culturale MATAM (Museo di Arte Tessile Antica di Milano), presieduta da Moshe Tabibnia, che ha curato la sezione dedicata ai tappeti e ai tessuti presenti nella mostra Crivelli e Brera, propone un convegno di studi ed approfondimenti tra pittura ed arte tessile per la presentazione del volume Carlo Crivelli e l’arte tessile. I tappeti e i tessuti di Carlo Crivelli, edito da Electa.
biglietti: free admittance
vernissage: 4 febbraio 2010. ore 15-18.30
editore: ELECTA
ufficio stampa: ELECTA
autori: Piera Antonelli, Sandrina Bandera, Marina Carmignani, Giovanni Curatola, Emanuela Daffra, Emanuela Di Stefano, Tiziana Marchesi, Elena Piccoli, Gianluca Poldi, Catarina Schmidt Arcangeli
genere: incontro - conferenza

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Le mostre, insieme a qualche punto fermo, pongono interrogativi ed aprono piste di ricerca. Talvolta lasciano anche il rimpianto delle strade non battute. Crivelli e Brera non fa eccezione e per questo si è deciso di accompagnare l’esposizione con una serie di conversazioni che ne approfondiscono alcuni aspetti.

CONVEGNO

Giovedì 4 febbraio 2010, dalle ore 15 alle ore 18.30

Carlo Crivelli e l'arte tessile. I tappeti e i tessuti di Carlo Crivelli

Andrea Di Lorenzo (Museo Poldi Pezzoli – Milano)



In occasione delle celebrazioni per il Bicentenario della Pinacoteca di Brera l’Associazione culturale MATAM (Museo di Arte Tessile Antica di Milano), presieduta da Moshe Tabibnia, che ha curato la sezione dedicata ai tappeti e ai tessuti presenti nella mostra
Crivelli e Brera, propone un convegno di studi ed approfondimenti tra pittura ed arte tessile per la presentazione del volume Carlo Crivelli e l’arte tessile. I tappeti e i tessuti di Carlo Crivelli, edito da Electa.

ore 15.00

Sandrina Bandera (Soprintendente per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici di Milano e Direttore della Pinacoteca di Brera) -
Introduzione alla prima sessione

Tiziana Marchesi (Associazione Culturale MATAM) -
Presentazione del volume Carlo Crivelli e l’arte tessile. I tappeti e i tessuti di Carlo Crivelli, edito da Electa, e del progetto MATAM (Museo di Arte Tessile Antica Milano)

ore 15.30

Emanuela Daffra (Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici di Milano) -
Introduzione al pittore Carlo Crivelli

ore 15.50

Giovanni Curatola (Università degli Studi di Udine) -
Il tappeto anatolico dal XIII al XV secolo

ore 16.10

Emanuela Di Stefano (Deputazione di storia patria per le Marche) -
Ricerche documentarie sul commercio di tappeti orientali in area marchigiana tra il XIII e il XV secolo

ore 16.30 Coffee Break

ore 16.50

Elena Piccoli (Associazione Culturale MATAM) -
Introduzione alla seconda sessione ; Catarina Schmidt Arcangeli (Kunsthistorisches Institut – Firenze) - I tappeti raffigurati nella pittura di ambito veneto nel XV secolo

ore 17.10

Marina Carmignani (Accademia di Belle Arti – Firenze) -
I tessuti presenti nelle opere di Carlo Crivelli

ore 17.30

Gianluca Poldi (Università degli Studi – Bergamo) -
Dai tessili alla pittura veneta del XV secolo: le sostanze coloranti tra Mantegna, Bellini e Crivelli. Approcci non invasivi

ore 17.50

Piera Antonelli (Soprintendenza per i Beni storici artistici e etnoantropologici di Milano) -
I manufatti tessili tra storia e museo: la conservazione e il restauro

ore 18.10

Dibattito e conclusioni

Electa pubblica Crivelli e l’Arte tessile. I tappeti e i tessuti di Carlo Crivelli, un volume che presenta un approfondimento sui tappeti e sui tessuti dipinti nelle opere del pittore veneziano nel periodo marchigiano, confluite a Milano nel 1811 ad arricchire le collezioni dell’allora nascente Pinacoteca di Brera, in seguito alle requisizioni napoleoniche. Questo importante nucleo di dipinti comprende le uniche due opere che raffigurano una rara tipologia di tappeto anatolico del XV secolo, denominato tappeto “Crivelli” in virtù del fatto che Carlo Crivelli fu il solo pittore europeo di epoca rinascimentale ad averli rappresentati. A completamento della mostra Crivelli e Brera (Milano, Pinacoteca di Brera - fino al 28 marzo 2010), che offre l’occasione irripetibile di vedere affiancati alcuni dei pochissimi esemplari esistenti di tappeto anatolico “Crivelli” alle opere del pittore, insieme a una selezione di tessuti italiani coevi, l’Associazione Culturale MATAM (Museo di Arte Tessile Antica Milano), promotrice e curatrice del progetto sui tessili in mostra, ha avviato una campagna di studi sul tema specifico, affrontato mediante un approccio interdisciplinare tra pittura e arte tessile.

La pittura di Carlo Crivelli, soprattutto attraverso la minuziosa riproduzione dei sontuosi tessuti con i quali usava rivestire con gusto raffinato i personaggi della storia sacra, testimonia l’interesse rivestito dalle arti tessili fin dai tempi più antichi.

Gli studi sul tappeto anatolico e sulle sue raffigurazioni nella pittura italiana di ambito veneto e marchigiano, sono stati affiancati alle ricerche archivistiche e documentarie effettuate sul territorio delle Marche, al fine di approfondire la storia economica legata al commercio di tappeti tra Italia e vicino Oriente. I risultati delle ricerche hanno condotto al rinvenimento di documenti inediti, raccolti e illustrati nel volume, sul ruolo rivestito dal porto di Ancona quale porta di accesso dei manufatti tessili orientali in Italia in epoca rinascimentale.

Il volume rappresenta ad oggi il primo approccio sistematico al tema del tappeto “Crivelli” e propone di ripensare alla tradizionale denominazione di “arti minori” usata per porre le arti tessili su un piano che appare, a torto, essere ritenuto secondario, potatrici quali esse sono di una storia complessa e stratificata, in grado di riassumere e di rappresentare il gusto di un’epoca.

SOMMARIO

Arti tessili e dipinti coevi: una premessa di studio e di metodo per una storia dell’arte senza gerarchie

Moshe Tabibnia

Quasi una introduzione

Emanuela Daffra

Tappeti anatolici. Ovvero del sacro che si rinnova

Giovanni Curatola

Tappeti e tessuti nel commercio intercontinentale. Il ruolo delle Marche fra XIV e XVI secolo

Emanuela Di Stefano

Immagini di tappeti orientali nella pittura marchigiana del Quattrocento

Matteo Mazzalupi

Fra rito e potere. Il tappeto nella pittura veneziana del XV secolo

Catarina Schmidt Arcangeli

I tessili nell’opera di Carlo Crivelli

Marina Carmignani

Analisi scientifiche su tappeti e altri tessili: note introduttive e prospettive di ricerca

Gianluca Poldi

Schede dei tessili

Tiziana Marchesi, Elena Piccoli
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram