Jacopo Bassano - Lo stupendo inganno dell’occhio 3090 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
26/06/2019
A Roma riapre al pubblico il Ninfeo degli Specchi al Palatino
26/06/2019
Ecco il nuovo motore di ricerca per chi non ricorda i titoli dei film
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MUSEI CIVICI BASSANO DEL GRAPPA ​ Piazza Giuseppe Garibaldi Bassano Del Grappa 36061

Bassano Del Grappa (VI) - dal 4 marzo al 13 giugno 2010

Jacopo Bassano - Lo stupendo inganno dell’occhio

Jacopo Bassano - Lo stupendo inganno dell’occhio

 [Vedi la foto originale]
MUSEI CIVICI BASSANO DEL GRAPPA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza Giuseppe Garibaldi (36061)
+39 0424519901 , +39 0424519914 (fax), +39 0424519904
info@museibassano.it
www.museibassano.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Un selezionato e significativo tributo all’arte di Jacopo, dagli esordi fino agli anni Settanta del Cinquecento, grazie all’eccezionale prestito di un nucleo di dipinti provenienti dall’America e dall’Europa, molti dei quali mai giunti prima d’ora in Italia o esposti al pubblico oltre cinquant’anni or sono, chiamati a dialogare, nel Salone Dalpontiano del Museo Civico di Bassano, con quella che è la più consistente collezione di opere del pittore.
vernissage: 4 marzo 2010. ore 18 solo su invito
catalogo: in mostra
editore: ELECTA
ufficio stampa: VILLAGGIO GLOBALE, ELECTA
curatori: Alessandro Ballarin, Giuliana Ericani
autori: Jacopo Bassano
patrocini: Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Ministero degli Affari Esteri e Provincia di Vicenza.
note: organizzata in collaborazione con Villaggio Globale International,
vede tra i promotori anche la Soprintendenza PSAE per le province di Verona, Rovigo e Vicenza,
Fondazione Monte dei Paschi di Siena, Fondazione Antonveneta e Fondazione Cariverona
genere: arte antica, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
E’ uno dei più originali e potenti interpreti del rinnovamento della pittura veneta del secondo Cinquecento e forse il più grande pittore della realtà prima di Caravaggio. Jacopo Dal Ponte, detto Jacopo Bassano, sarà al centro di due intensi anni di celebrazioni – dal marzo 2010 fino alla fine del 2012 - promosse dalla città alla quale egli fu sempre legato, che immortalò in moltissime opere e dove avviò la sua fiorente bottega, capostipite di una dinastia di pittori che per oltre un secolo dominarono la scena artistica. In occasione dei Cinquecento anni dalla nascita di Jacopo, ancora in bilico tra il 1510 e il 1512, la Città di Bassano del Grappa insieme alla Regione del Veneto, dà il via ad un articolato programma di iniziative con la mostra “Jacopo Bassano e lo stupendo inganno dell’occhio”, curata da Alessandro Ballarin e Giuliana Ericani (Museo Civico dal 6 marzo al 13 giugno 2010): un selezionato e significativo tributo all’arte di Jacopo, dagli esordi fino agli anni Settanta del Cinquecento, grazie all’eccezionale prestito di un nucleo di dipinti di provenienza europea ed extraeuropea, molti dei quali mai giunti prima d’ora in Italia o esposti al pubblico oltre cinquant’anni or sono, chiamati a dialogare, nel Salone Dalpontiano del Museo Civico di Bassano, con quella che è la più consistente collezione di opere del pittore. Le celebrazioni si concluderanno nell’autunno del 2012 con un grande evento espositivo che farà, per la prima volta, il punto sull’ultimo Jacopo, i figli, la scuola e la sua eredità. La mostra “Jacopo Bassano e lo stupendo inganno dell’occhio”, che s’inaugurerà il prossimo 4 marzo, organizzata in collaborazione con Villaggio Globale International e con catalogo Electa, vede tra i promotori anche la Soprintendenza PSAE per le province di Verona, Rovigo e Vicenza, Fondazione Monte dei Paschi di Siena, Fondazione Antonveneta e Fondazione Cariverona, con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Ministero degli Affari Esteri e Provincia di Vicenza.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram