Giorgio de Chirico - Il sogno metafisico. Opere grafiche 1941-1976 3094 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
26/06/2019
A Roma riapre al pubblico il Ninfeo degli Specchi al Palatino
26/06/2019
Ecco il nuovo motore di ricerca per chi non ricorda i titoli dei film
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva SHENKER CULTURE CLUB ​ Piazza Di Spagna 66 Roma 00187

Roma - dal 18 marzo al 30 aprile 2010

Giorgio de Chirico - Il sogno metafisico. Opere grafiche 1941-1976

Giorgio de Chirico - Il sogno metafisico. Opere grafiche 1941-1976
Lo sgombero, 1970
 [Vedi la foto originale]
SHENKER CULTURE CLUB
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Piazza Di Spagna 66 (00187)
+39 06684468
www.shenker.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Shenker Culture Club, con il Patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione del Comune di Roma, ha il piacere di rendere omaggio al grande artista Giorgio de Chirico con una mostra intitolata Il sogno metafisico, opere grafiche dal 1941 al 1976.
orario: Orario mostra: dal lunedì al venerdì 10.00-18.00
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance - Ingresso libero
vernissage: 18 marzo 2010. ore 18.30
ufficio stampa: Anna Favarin
ufficiostampa@shenker.com – Tel. 06 45421851
autori: Giorgio DeChirico
patrocini: Patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione del Comune di Roma
note: Organizzazione: Ombretta Orlandini
genere: arte contemporanea, personale
email: ombretta.orlandini@shenker.com

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Giorgio de Chirico è l’artista italiano del Novecento più influente e conosciuto nel mondo, che visse a Roma per un lungo e prolifico periodo della sua vita, tanto da avere una Fondazione a lui intitolata, che ha sede nella casa dove abitò in Piazza di Spagna, proprio di fronte alla sede dello Shenker Culture Club.

La mostra espone 30 raffinate opere grafiche, colorate a mano e in bianco e nero (litografie, acqueforti e incisioni), le quali recano tutte il titolo a pugno dell’autore e il timbro a secco di Casa de Chirico. Le opere coprono una ampio arco di tempo dal 1941 al 1976 e spesso anticipano posteriori capolavori pittorici, in una sorta di “prova generale” dell’arte maggiore dell’artista. Le opere grafiche in mostra mostrano la quasi totalità delle tematiche affrontate da Giorgio de Chirico e permettono di cogliere il significato e le sensazioni di cui si nutre l’arte del “Pictor Optimus”, vero ispiratore di molte delle avanguardie storiche del Novecento, dal surrealismo, al dadaismo, alla metafisica.

I rari e preziosi fogli hanno per soggetto le Piazze d’Italia, i Paesaggi metafisici, i Bagni misteriosi, i Manichini, le Muse Inquietanti, i Combattimenti di Gladiatori, i Cavalli, la Mitologia Classica, ricoprendo tutto il percorso filosofico e artistico del Grande Metafisico.

Tra le opere in mostra, citiamo: Oreste e Pilade, Le Maschere, Lo Sgombero, Gli Archeologi, Zeus, La Fontana del mistero, I danzatori, Piazza d’Italia con efebo, Le Vestali, Autoritratto in costume, Ettore e Andromaca, Le Muse inquietanti, Interno metafisico, Il Trovatore nella stanza del mistero, Cavalli di Perseo e Fauno addormentato.

Le opere appartengono alla Collezione di Brasilia Pellegrinelli, specializzata da molti anni nell’opera grafica di Giorgio de Chirico.


 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram