Stefania Camurati / Emanuela (Mae) Agrini - Used hearts 3074 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva TRUELOVE ART GALLERY ​ Via Vacciuoli 18r Savona 17100

Savona - dal 13 febbraio al 13 marzo 2010

Stefania Camurati / Emanuela (Mae) Agrini - Used hearts

Stefania Camurati / Emanuela (Mae) Agrini - Used hearts

 [Vedi la foto originale]
TRUELOVE ART GALLERY
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Vacciuoli 18r (17100)
+39 3355715536
info@true-love.it
www.true-love.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Le due giovani artiste Emanuela .Mae. Agrini e Stefania Camurati danno una loro libera e indisciplinata interpretazione del concetto di Cuore, a partire dalla sua intrinseca carnalità sino alla metaforizzazione attraverso il simbolo, affrontando il tema attraverso le formedell'arte e del design.
biglietti: free admittance
vernissage: 13 febbraio 2010. dalle ore 17.30
autori: Emanuela (Mae) Agrini, Stefania Camurati
genere: arte contemporanea, doppia personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
USED HEARTS
.Il cuore, questo mio . tuo . suo delirio
eretico, estetico, erotico ed estatico
non vuole, non sa, non comprende
e non comprenderà. Mai..


Da questa suggestione poetica, le due giovani artiste Emanuela .Mae. Agrini e Stefania Camurati danno una loro libera e indisciplinata interpretazione del concetto di Cuore, a partire dalla sua intrinseca carnalità sino alla metaforizzazione attraverso il simbolo, affrontando il tema attraverso le formedell'arte e del design. Cuore come crocevia di linguaggi e di materiali dunque, ed ulteriormente come metafora della possibilità del divenire. Cuori gioiosi,tragici, quotidiani, decorativi, misteriosi...vissuti, quindi usati.
Utilizzati. Da qui il concept di USED HEARTS. Questi sono cuori plasmati
nella forma e nella materia di un vissuto che si fa racconto, creati riutilizzando materiali o inventando possibili varianti ad una storia: quella della sensibilità e della sensazione, che nel tempo del rumore diffuso stenta ad ascoltare quel battito, quel ritmo sordo e inesorabile che ci sostiene non solo fisiologicamente, ma che sta alla base del nostro essere calati qui.

 
trovamostre
@exibart on instagram