Stop all'abuso sulla donna 3057 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/12/2018
Stranger Things, dalla serie tv al videogioco in 16-bit
18/12/2018
Oscar 2019: Dogman fuori dalle nomination come miglior film straniero
17/12/2018
Scoperta in Egitto la tomba di un alto sacerdote, perfettamente conservata dopo 4mila anni
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva MUSEO DELLE MURA AURELIANE ​ Via Di Porta San Sebastiano 18 Roma 00179

Roma - dal 9 aprile al 5 maggio 2010

Stop all'abuso sulla donna

Stop all'abuso sulla donna
Massimo Catalani
 [Vedi la foto originale]
MUSEO DELLE MURA AURELIANE
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Di Porta San Sebastiano 18 (00179)
+39 060608
www.museodellemuraroma.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Venticinque artisti per dire “Stop all’abuso sulle donne”
orario: Tutti i giorni solo la mattina.
Chiuso il lunedì.


(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 9 aprile 2010. ore 18.00-21.00
autori: Paola Alviano Glaviano, Patrizio Alviti, Cristiano Alviti, Andrea Angeletti, Fabrizio Borelli, Silvia Cacciatore, Antonietta Campilongo, Massimo Catalani, Tommaso Didimo, Guido Fabrizi, Wajih Gharbi, Eleonora Gianfermi, Micaela Giuseppone, Durer Group, Monticelli e Pagone, Valentina Mori, Giampiero Navarra, Luca Padua, Fabio Piscopo, Daniela Poduti Riganelli, Maria Teresa Protettì, Marcello Reboani, Gualtiero Redivo, Simon Rei, Angelica Romeo, Eleonira Satta, Claudio Spada
genere: fotografia, arte contemporanea, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

 
comunicato stampa
Venticinque artisti per dire “Stop all’abuso sulle donne”. La mostra collettiva di pittura, scultura e fotografia, organizzata dall’Associazione Culturale ART EXPERIENCE in collaborazione con il Comune di Roma, nasce per denunciare la violenza contro le donne e per sensibilizzare sempre più persone sull’argomento.

La mostra “Stop all’abuso sulle donne”, presentata a Roma, presso Palazzo MARINI, in Sala delle conferenze, è itinerante e prevede l’inaugurazione al Museo delle Mura di Roma il 9 aprile, il trasferimento delle opere alla Casa Internazionale delle Donne (via San Francesco di Sales n.1/b ) dal 5 maggio e alla Galleria Spazio Officina 468 (via della Lega Lombarda n. 48) dal 25 maggio, dove rimarranno per 20 giorni.

La violenza contro le donne rappresenta una minaccia allo sviluppo sociale ed economico di ogni Paese. La sfida dei venticinque artisti coinvolti per quest’esposizione è quella di diffondere, attraverso la propria espressione artistica, un messaggio che contiene sia la volontà di dire “basta” all’impunità degli autori di molestie e oppressioni, sia il desiderio di sviluppare una nuova coscienza collettiva e nuove iniziative per proteggere il mondo femminile e prevenire futuri episodi di maltrattamenti nella nostra società.

“Per prevenire e combattere il fenomeno degli abusi sulle donne è necessario un lavoro di rete in cui tutte le professionalità interessate possano intervenire e dare il loro supporto”, è quanto emerso dalla conferenza di presentazione alla quale sono intervenuti: gli onorevoli Lavinia Mennuni e Roberto Rastelli, Simonetta Matone, capo del Gabinetto del Ministero delle Pari Opportunità, Barbara Nardi, dirigente superiore tecnico-psicologico della Polizia di Stato, l’avvocato Maria Cristiana Gambarota, la psicologa Marina Bertolucci, Valeria Masciullo, rappresentante del dipartimento per la tutela della salute della donna del Policlinico Gemelli, Daniela Peduti Riganelli, responsabile del Telefono Donna (1° dirigente Polizia di Stato) e il professore Giorgio Zacutti.

Al tal fine l’Associazione Art Experience ha intenzione di istituire uno Sportello d’ascolto presso la Galleria Spazio Officina 468, sede dell’Associazione, al quale potranno rivolgersi tutte le donne che ne sentiranno il bisogno.



I venticinque protagonisti della mostra sono: Paola Alviano Glaviano, Cristiano e Patrizio Alviti, Andrea Angeletti, Fabrizio Borelli, Silvia Cacciatore, Antonietta Campilongo, Massimo Catalani, Tommaso Didimo, Durer group, Wajih Gharbi, Eleonora Gianfermi, Micaela Giuseppone, Valentina Mori, Marcello Reboani, Gualtiero Redivo, Simon Rei, Angelica Romeo, Eleonira Satta, Claudio Spada, Monticelli e Pagone, Giampiero Navarra, Fabio Piscopo, Luca Padua, Daniela Poduti Riganelli, Maria Teresa Protettì .
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram