Eros 3070 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
17/06/2019
Il documentario dei Beastie Boys realizzato per i 25 anni di “Ill Communication”
17/06/2019
Un bambino di tre anni ha distrutto un’opera di Katharina Fritsch ad Art Basel
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva ROSSO CINABRO ​ Via Raffaele Cadorna 28 Roma 00187

Roma - dal 7 al 23 aprile 2010

Eros

Eros
Black tulip di Américo Di Gregorio tavola 50x70 incisa, bruciata e colorata
 [Vedi la foto originale]
ROSSO CINABRO
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Raffaele Cadorna 28 (00187)
rossocinabro@gmail.com
www.rossocinabro.com
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Neanche l'arte di oggi, in un secolo che ha saputo esaltare l’evoluzione tecnologica, può far a meno di cedere al fascino ancestrale e alla potenza della sessualità e del suo simbolismo.
orario: da lunedì a venerdì 12-19
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 7 aprile 2010. ore 18:00
catalogo: in galleria.
curatori: Cristina Madini
autori: Sandro Baldoni, Vincenza Costantini, Giuseppe Dente, Américo Di Gregorio, Marco Folchi, Vittorio Gorini, Cristina Madini, Lunia Marchetti, Lucia Stella Mele, Prienne, Nando Ragni, Pasquale Varvicchio
genere: arte contemporanea, collettiva

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Ci sono temi, nell’ambito dell’espressività artistica, che hanno un posto preminente, occupando gli aspetti primari della vita dell’uomo. Riflettendo una ricerca e una necessità dell’animo umano non hanno né età né tempo per cui la loro longevità iconografica non si può confrontare con quella di altre tematiche.
La sfera dell’eros rientra in questo panorama, essendo parte integrante della vita di tutti gli uomini da sempre e per sempre, l’arte si è preoccupata di sottolinearne ogni volta quegli aspetti che le sembravano dovessero assumere valore in quel particolare momento storico.
Neanche l’arte di oggi, in un secolo che ha saputo esaltare l’evoluzione tecnologica, può far a meno di cedere al fascino ancestrale e alla potenza della sessualità e del suo simbolismo.
Riflessioni emerse dalle opere riguardano il viaggio interiore alla ricerca della propria identità, la concezione della vita, lo scorrere del tempo e la sua ciclicità.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram