Maria Teresa de Vito - Alberto Sughi. La pittura è un'avventura 3107 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
25/06/2019
Quattro residenze per il nuovo bando di CURA 2020
25/06/2019
Bill Murray riceverà da Wes Anderson il Premio alla carriera alla Festa del Cinema di Roma
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva CASA DEL CINEMA ​ Via Marcello Mastroianni 1 Roma 00127

Roma - mar 20 aprile 2010

Maria Teresa de Vito - Alberto Sughi. La pittura è un'avventura

Maria Teresa de Vito - Alberto Sughi. La pittura è un'avventura
CASA DEL CINEMA
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Marcello Mastroianni 1 (00127)
+39 06423601 , +39 0642016191 (fax)
info.cdc@palaexpo.it
www.casadelcinema.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

presentazione del filmdocumentario La pittura è un'avventura, di Maria Teresa de Vito, che vede protagonista la figura di Alberto Sughi. Al termine della proiezione la regista e l'artista incontreranno Maurizio Calvesi (moderatore), Franco Ferrarotti, Ugo Gregoretti, Ettore Scola, Sergio Zavoli.
biglietti: free admittance
vernissage: 20 aprile 2010. ore 17
curatori: Maurizio Calvesi
autori: Maria Teresa de Vito, Franco Ferrarotti, Ugo Gregoretti, Ettore Scola, Alberto Sughi, Sergio Zavoli
genere: presentazione, incontro - conferenza
email: info.cdc@palaexpo.it

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
SALA DELUXE ore 17.00
ALBERTO SUGHI - LA PITTURA E' UN'AVVENTURA
film-documentario di Maria Teresa de Vito (Italia, 60')

Alberto Sughi nasce a Cesena il 5 ottobre 1928 e si afferma ben presto come uno dei maggiori artisti italiani della generazione che ha esordito negli anni Cinquanta. E' un protagonista della pittura figurativa del Novecento italiano. Maurizio Calvesi, premio Balzan 2008, lo considera una figura imprescindibile della pittura contemporanea e Vittorio Sgarbi lo vuole alla Biennale di Venezia 2011. Nella sua vita molteplici sono gli incontri con il cinema: l'amicizia con Germi, Rosi, Fellini, Ettore Scola che gli chiede di dipingere un quadro per la locandina del film La Terrazza, Mario Monicelli che pensa all'atmosfera dei suoi quadri per il film Un borghese piccolo piccolo. Marco Valsecchi dirà in un saggio del 1958: «il cinema gli ha insegnato a dipingere». Ma non meno forte è il suo legame con la letteratura e in particolare con la poesia che lo accompagna fin da giovane e che ama recitare a memoria. Il filo narrativo di questo documentario è il lavoro, conscio e inconscio, dell'artista sul senso della sua creazione. A partire dalla tela bianca e seguendo, passo-passo, la realizzazione del quadro intitolato Alla fine del giorno, inizia un viaggio avventuroso e ricco di accadimenti: personaggi che si spostano di continuo da un lato all'altro della tela, cambiano espressione e, talvolta, addirittura scompaiono; sfondi che mutano di colore; oggetti che appaiono all'improvviso per essere altrettanto improvvisamente cancellati. In questo spazio di transizione dal visibile all'invisibile alcune idee si perdono, altre invece si affermano, magari combinandosi in tacite intese. Su questa soglia si colloca la produzione artistica di Sughi, un percorso mai determinato, ma da scoprire momento per momento. Si tratta di forze che si muovono in un campo magnetico, di energie in continua trasmigrazione, alla ricerca di equilibri sempre precari. Nell'operare di Sughi, tutto è in perenne movimento: così la realizzazione di un quadro diventa un'avventura dello spirito e, come lui stesso ama dire, «la pittura è una struttura linguistica per conoscere e non solo un affascinante esercizio formale».

al termine incontro con:
la regista, il Maestro Sughi, Franco Ferrarotti, Ugo Gregoretti, Ettore Scola, Vittorio Sgarbi, Sergio Zavoli

conduce Maurizio Calvesi
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram