Massimiliano Daga - Forma Luce Calore 3073 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
26/06/2019
A Roma riapre al pubblico il Ninfeo degli Specchi al Palatino
26/06/2019
Ecco il nuovo motore di ricerca per chi non ricorda i titoli dei film
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva SCUDERIE DI PALAZZO RUSPOLI ​ Via Della Fontanella Di Borghese 56 Roma 00186

Roma - dal 22 al 28 aprile 2010

Massimiliano Daga - Forma Luce Calore

Massimiliano Daga - Forma Luce Calore
SCUDERIE DI PALAZZO RUSPOLI
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Della Fontanella Di Borghese 56 (00186)
www.palazzoruspoli.it
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

Le suggestioni pittoriche di Massimiliano Daga
vernissage: 22 aprile 2010. ore 18
autori: Massimiliano Daga
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
“FORMA-LUCE-CALORE”

Dopo la serata inaugurale del 22 Aprile 2010 alle ore 18,00 negli spazi delle

“SCUDERIE DI PALAZZO RUSPOLI”

in Via di fontanella Borghese 56b a Roma

Le suggestioni pittoriche di Massimiliano Daga rimarranno in mostra fino al 28 aprile .

Oltre 50 dipinti di varie dimensioni e una grande installazione

“la Liutarpa”.

L’importante esposizione si intitola “Forma-Luce-Calore” e,

curata dallo stesso artista,

vuole proporre al pubblico la testimonianza di un lavoro che mira a costituire un anello di congiunzione

tra il sensibile e il soprasensibile.

Risultato di una sorta di veggenza rispettosa del rigore scientifico-spirituale,

la forma e il calore delle opere di Daga riescono a farne percepire l’intrinseca luce..

Daga presenta le opere realizzate negli ultimi 3 anni, ma non mancano i cavalli di battaglia,

come “Il Castello” o “Il Crepuscolo degli Dei” e le serie delle Soglie,

che aprono le porte sui modi che l’artista esplora e ripropone

con una pittura fresca in una colta e meditata esercitazione di stile.

L’idea dell’immagine come condensazione dell’essenza musicale trova espressione nella serie delle “Note”

ed in questo ciclo Daga espone per la prima volta un prototipo

di Liutarpa, uno strumento musicale di sua invenzione,

frutto di un lungo lavoro documentato anche da numerosi bozzetti.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram