Mya Lurgo - Luce e oltre ... 3063 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
25/06/2019
Bill Murray riceverà da Wes Anderson il Premio alla carriera alla Festa del Cinema di Roma
24/06/2019
Creare un'opera in galleria. A Parma il secondo appuntamento di ART in PROGRESS
24/06/2019
A Lucca torna LuBi, la Biennale internazionale della carta. Aperte le iscrizioni per partecipare all’evento
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche

arte contemporanea, collettiva NELLIMYA: LIGHT ART EXHIBITION ​ Via Ur Strdón 11 Cademario 6936

Cademario () - dal 9 novembre al 18 dicembre 2010

Mya Lurgo - Luce e oltre ...

Mya Lurgo - Luce e oltre ...
Volteggiando Luce
Light Box 1m x 1m
 [Vedi la foto originale]
NELLIMYA: LIGHT ART EXHIBITION
vai alla scheda di questa sede
Exibart.alert - tieni d'occhio questa sede
Via Ur Strdón 11 (6936)
+41 0919118809
info@nellimya-exhibition.ch
www.nellimya-exhibition.ch
individua sulla mappa Exisat
individua sullo stradario MapQuest
Stampa questa scheda
Eventi in corso nei dintorni

La mostra "Luce e oltre..." é parte integrante del progetto curatoriale OUTRENOIR: light + new media art project 2010_2011 di Martina Cavallarin, Alessandro Trabucco e Cristina Trivellin
orario: Lu. Ma. Me.Ve. 15_19 Giovedì 15_21 Sabato 10_13 / 14_17
(possono variare, verificare sempre via telefono)
biglietti: free admittance
vernissage: 9 novembre 2010. dalle 17
curatori: Cristina Trivellin
autori: Mya Lurgo
genere: arte contemporanea, personale

segnala l'evento ad un amico

mittente:
e-mail mittente:
e-mail destinatario:
messaggio:

individua sulla mappa

comunicato stampa
Con la mostra “Luce e oltre…” è l’arte di Mya Lurgo a rispondere alla sfida lanciata con l’innovativo progetto Outrenoir : light + new media art project 2010 _ 2011 con il quale la Mya Lurgo _ Gallery propone al proprio pubblico mostre dedicate ai linguaggi artistici che adottano “fonemi luminosi” per raccontare mondi poetici.
Come spiega la curatrice della mostra Cristina Trivellin, si tratta di porre l’attenzione su “opere realizzate con e attraverso la luce, quell’abbaglio-luce che inevitabilmente convoglia e sposta l’attenzione oltre la comune visione, verso immaginari senza barriere spazio-temporali.
Oltre è prefisso che significa “al di là”: limite o varco da superare per accedere a dimensioni possibili e impossibili. Il concetto di soglia, come metafora di tali passaggi, è tema dominante nella ricerca di Mya Lurgo.
L’artista espone una serie di light box frutto di elaborazioni digitali. Ogni sua opera vuole essere un mantra, un pensiero, un credo che genera l’immagine e la dirige verso chi guarda come se fosse un messaggio in bottiglia che attende di essere letto e poi rilanciato nel fiume, verso altri cuori assetati di conoscenza. Le Bolle a orologeria sono immagini seducenti e ipnotiche che rappresentano metamorfosi in atto, correnti dinamiche ed energetiche che trasfigurano la percezione soggettiva (bolla a orologeria) in un continuum esistenziale senza paletti posti a priori. -Dentro a ogni corpo c’è una Luce. Dentro quella Luce, c’è la Verità. Dentro quella Verità, c’è l’Amore senza circonferenze – scrive l’artista.
I Vetrini sono realizzati su minuscoli cerchietti di vetro, dipinti e impreziositi da perline, schegge, frammenti di vetro, ingigantiti da una lente e proiettati a parete.
La colla usata, reagendo al calore del proiettore, altera l’intervento originario dell’artista conferendo un’apparente casualità d’insieme. Si verifica una sorta di alchimia, un processo di auto organizzazione: l’aggregarsi per affinità elettive e reciproche necessità. È una visione aumentata di ciò che appare, casualità perfetta nel suo accadere
Le opere della serie Stargates rappresentano passaggi di coscienza che elevano dalle circo-stanze e riconducono verso la percezione di un momento più intimamente connesso alla natura profonda delle cose. Un tentativo dell’artista di rappresentare lo stato originario di unione e di sintesi, il paradiso perduto del senso” (Cristina Trivellin ottobre 2010)

Evento collaterale alla mostra sarà la presentazione del volume di Mya Lurgo ACENTRISMO: dal sogno dell’ego alla Divina Realtà - manifesto d’arte e spiritualità senza circonferenze, Bellati Editore – giovedì 16 novembre ORE 18:00, libreria Melisa, Via Vegezzi 4 a Lugano.
 
Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram