Popsophia
Popsophia

curatori

Arte Útil e il tentativo di cambiare il mondo

Alessandra Saviotti racconta per Exibart la sua esperienza di lavoro con Tania Bruguera. Artista non facile: «è tempo di ricollocare l’orinatoio di Duchamp al suo posto, nel bagno», afferma, tanto per mettere
Parola di curatore

Parola di curatore

di Micol Di Veroli
La mostra al Macro Testaccio, dedicata all'attuale scena artistica israeliana, dà l'occasione alla curatrice di raccontarci la sua esperienza. Le difficoltà per concretizzare il progetto, le "paure" del curatore. E le possibili soluzioni
Ritratto del curatore da giovane

Ritratto del curatore da giovane

Giovane, ma con le idee chiare. Alice Ginaldi dice la sua sul sistema dell’arte contemporanea. E di chi gli gira intorno. Spesso con ignoranza. di Manuela Valentini

Parola di curatore

Materia significante
di Marco Tagliafierro
Che rapporto c’è tra l’artista, l’artigiano e l’impresa? L’abilità tecnica, o tecnologica, è ancora il punto di snodo di questa relazione, in che senso?
Parola di curatore

Parola di curatore

di Gianluca D'Incà Levis

La Fine del Confine è un viaggio performativo di Stefano Cagol che, partito dall'Italia, traccia una linea di luce simbolica attraverso otto nazioni, arrivando fino a 300 Km oltre il Circolo Polare. Le prime due tappe sono state concepite insieme a Dolomiti Contemporanee. Ora l'artista è giunto a Kinkenes e sparerà il proprio raggio nella Biennale di Barents. Gianluca D’Incà Levis ci racconta come è nata l’idea del travalicamento
Western e politica. Tarantino batte Andò 3 a 0

Western e politica. Tarantino batte Andò 3 a 0

Western e politica. Tarantino batte Andò 3 a 0
di Ludovico Pratesi
Nonostante intuizioni preveggenti e ottimi sforzi, il cinema italiano è fermo al passato. Soprattutto per quanto riguarda la cultura visiva. Non sarà il tempo di aggiornarsi anche sul grande schermo?
Ripartire è un’arte

Ripartire è un’arte

Ecco la performance, "Ripartire è un'arte" che Damiana Leoni ha realizzato per la sua candidatura nella lista civica di Nicola Zingaretti.
A bordo di una Cinquecento gialla, in giro per le strade di Roma. Con al megafono Elisabetta Benassi che fa risuonare alcune belle parole di Boetti. Con accanto Massimiliano Maggi
“Ogni cosa”. Quasi una vita

“Ogni cosa”. Quasi una vita

Una mostra fatta 35 anni dopo esattamente nel luogo dell'esordio dà ad Andrea Fogli lo spunto per ricordare molte cose: gli inizi, i primi compagni d'avventura. Ma anche per ragionare proprio sul concetto della memoria
Una certa idea di Arte Pubblica

Una certa idea di Arte Pubblica

Egle Prati incontra Beatrice Catanzaro. Ne viene fuori il racconto molto denso di una vita dedicata a un’idea di Arte Pubblica. Che la porta a muoversi da Weimar all’India, Oxford, Lisbona, la Siria e Nablus. Dopo aver iniziato come pittrice e continuando a interrogarsi sul significato di essere artista
Cronaca dalla Biennale di Kochi. | The perfect world, bye bye Europe

Cronaca dalla Biennale di Kochi. | The perfect world, bye bye...

Cronaca dalla Biennale di Kochi.
The perfect world, bye bye Europe

di Giuseppe Stampone

scopri ogni giorno le ultime notizie
nel mondo dell'arte, del cinema,
della moda e della cultura.
Inserisci la tua email e premi iscriviti.

la tua email
Iscrivendoti accetti la nostra informativa sulla privacy.
Si può annullare l'iscrizione in qualsiasi momento.