Cagnaccio di San Pietro – Il richiamo della Nuova Oggettività

Una selezione di capolavori – curata da Dario Biagi con la collaborazione di Elisabetta Barisoni – illustra il ventaglio tematico di questo maestro schivo e appassionato, scomparso prematuramente all’età di quarantanove anni. Dall’audace nudo di Primo denaro, parte di una “scandalosa” trilogia del 1928, a una potente serie di ritratti di uomini, donne e bambini, tra cui l’inedito Ritratto di Giuseppina Dalla Pasqua; da alcuni smaglianti esempi di natura morta ai soggetti di carattere religioso e allegorico come La tempesta e La furia che suggellano, quasi sovrapponendosi, l’inizio e la fine della sua intensa parabola

Comunicato stampa
Segnala l'evento
A ventiquattro anni dalla retrospettiva al Museo Correr, Cagnaccio di San Pietro (1897-1946) torna a casa: nella sua Venezia e in quel museo - Ca’ Pesaro - dove mosse i primi passi ufficiali della sua carriera. Il piccolo ma intenso...
06 maggio 2015

Cagnaccio di San Pietro – Il richiamo della Nuova Oggettività

Dal 06 maggio al 27 settembre 2015
arte moderna
Location
Biglietti
Intero: 10,00 euro Ridotto: 7,50 euro
Orario di apertura
10 – 18 (biglietteria 10 – 17) Chiuso lunedì
Autore
Curatore

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui