Inaugurazione

Il 17 ottobre, il Grande Cretto di Gibellina sarà ufficialmente inaugurato. Esattamente trent’’anni dopo l’’avvio della sua realizzazione (1985) l’’opera forse più famosa di Burri ha trovato il suo completamento. Nello scorso maggio si è, infatti, concluso il cantiere che ha portato a compimento il “Grande Cretto”, così come concepito e definito da Burri. Com’’è noto, Gibellina (Valle del Belìce) fu distrutta dal sisma del 1968. Numerosi artisti di chiara fama, in risposta all’’appello di Ludovico Corrao, allora sindaco di quella città, aderirono con slancio e generosità per la fondazione della nuova Gibellina in altro luogo, con progetti di piazze, architetture e opere mo­numentali. Anche Burri, invitato nel 1981, decise di intervenire, scegliendo però di operare sui ruderi stessi della vecchia Gibel­lina. I resti della città vennero inglobati nel cemento riprendendo il vecchio assetto urbanistico. Il labirinto bianco coprì come un sudario le rovine del sisma, ricordando con le fenditure del Cretto l’’evento distruttivo e offrendo alla comunità la dimensione simbolica di un nuovo inizio

Comunicato stampa
Segnala l'evento
Il 17 ottobre, il Grande Cretto di Gibellina sarà ufficialmente inaugurato. Esattamente trent’anni dopo l’avvio della sua realizzazione (1985) l’opera forse più famosa di Alberto Burri ha trovato il suo completamento. Nello scorso maggio si è, infatti, concluso il cantiere...
17 ottobre 2015

Inaugurazione

17 ottobre 2015
Location
IL GRANDE CRETTO DI ALBERTO BURRI
Gibellina, centro storico, (Trapani)
Ufficio stampa
STUDIO ESSECI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui