marchio exibart.com  

Lavori in corso alla Sagrada Familia

Chi si lamenta della eccessiva lentezza dei lavori in corso sulle autostrade italiane, dovrebbe farsi un giro in Carrer de Mallorca, a Barcellona. Proprio lì si trova un cantiere che, in effetti, affascina tutti, pensionati o meno. Si tratta della Sagrada Familia, iconica basilica cattolica di Antoni Gaudí, splendido esempio di Modernismo Catalano e incompiuta dal 1882. Ma oggi, dopo 137 anni, il municipio della città ha finalmente concesso una licenza per completare la costruzione. I lavori potranno svolgersi fino al 2026, un tempo sufficiente secondo la ditta che attualmente ha in carico l’opera. Nelle casse comunali entreranno circa 4,6 milioni di sterline in tasse, in base a un accordo con la Fondazione istituita per completare e preservare la Sagrada Família. Si risolve così un’anomalia più unica che rara ma che, a ben vedere, costituiva anche una parte del fascino emanato dalla costruzione monumentale che, ogni anno, attira più di 4,5 milioni di visitatori paganti. 
Nel 1881, la congregazione dei Figli e delle Missionarie Figlie della Sacra Famiglia, incaricata di promuovere il culto della Sacra Famiglia e l'educazione cristiana nei giovani, acquistò un isolato del quartiere Eixample, allora periferico e quasi rurale, per 172mila peseta. I lavori iniziarono il 19 marzo 1882 ma di lì a poco subirono un primo intoppo, a causa di un diverbio sorto tra gli architetti Francisco de Paula del Villar y Lozano e Joan Martorell y Montells. Il progetto fu quindi affidato al giovane Antoni Gaudí, che aveva 31 anni ed era stato assistente di Martorell ma non aveva esperienze nella realizzazione di grandi opere. Gaudí non si fece intimorire, anzi, modificò completamente il progetto, al quale lavorò per oltre 40 anni, dedicandovi completamente gli ultimi 15 anni di vita. Ma nel giugno 1926, Gaudí morì in un incidente, travolto da un tram, non lasciando ulteriori progetti e i lavori della chiesa proseguirono solo in modo sporadico, per lo più completando solo le parti già iniziate. I progetti attuali si basano sui modelli in gesso dell'architetto, sulle foto e sulle pubblicazioni dei suoi disegni originali ma i lavori sono sempre proceduti a rilento, a causa della cronica mancanza di fondi. Nel 2016, poi, le autorità scoprirono che l’edificio non aveva ricevuto i dovuti permessi quando iniziò l'edificazione e i lavori si interruppero. Ma con il nuovo permesso e un budget totale di 374 milioni di euro, la basilica sarà completata nel 2026, in concomitanza con il centenario della morte di Gaudì, con un'altezza massima di 172 metri che renderebbero la Sagrada Familia la struttura religiosa più alta d' Europa.

Fonte: Guardian