quelli di bologna - Arte al cubo 3092 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/12/2018
Stranger Things, dalla serie tv al videogioco in 16-bit
18/12/2018
Oscar 2019: Dogman fuori dalle nomination come miglior film straniero
17/12/2018
Scoperta in Egitto la tomba di un alto sacerdote, perfettamente conservata dopo 4mila anni
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

quelli di bologna
Arte al cubo

   
 Un metro cubo di arte contemporanea si aggirava tra gli stand della Fiera di Bologna. All'interno una mostra mignon. E' Komà la prima galleria d’arte contemporanea del Molise... Marcello Carriero 
 
pubblicato
Nei corridoi della Fiera di Bologna si poteva incontrare un cubo di 1 metro di lato, un piccolo white cube come vogliono nel tendenze artistiche più attuali, è la galleria più piccola d’Italia. A metà tra la provocazione e la valigia di Marcel Duchamp (1935 – 1942) il piccolissimo spazio espositivo poteva essere fruito dal lato superiore. Mancando il soffitto della galleria ilkoma gallery visitatore rigorosamente al di fuori dell’ambito lillipuziano poteva osservare le opere di Alessandro Cipressi, Carla Parente, Christian Rainer, Karin Andersen, Nark Bkb e Roxy in the box. Opere grandi quanto una cartolina, anzi più piccole, disposte con minuziosa perizia sulle candide pareti della galleria. Questa è l’iniziativa di Michele Mariano per promuovere Komà, la prima galleria d’arte contemporanea del Molise. Regione tristemente nota per il terremoto, il Molise ha con questa iniziativa la “possibilità di riscatto attraverso la diversificazione e la crescita dei propri valori ” (Michele Mariano).
Naturalmente marginale, la scenakomà gallery molisana è del tutto legata ad una promozione di se che calca gli stereotipi del turismo ed è per questo che spostando il tiro su un bersaglio più specifico come quello dell’arte contemporanea sembra di mirare a vuoto. L’universo del contemporaneo con la sua ondata mediale ha schiacciato la riflessione estetica sulla comunicazione, ha introdotto un sistema visivo slittante sul crinale ormai sperimentato del consenso, spiazzante e, al tempo stesso, confortante per l’esplicito rimando ad un traguardo tecnologico che sembra ormai raggiunto e far da sfondo ad un’epoca. Komà è importante proprio all’interno del ragionamento su un mondo in cui ubicumque sedem est , in una realtà mappata da una rete in cui i nodi si spostano ed irradiano. Ecco quindi il valore di una sede che è soprattutto finestra sul mondo, prima ancora di esserne avamposto in un deserto. Komà e il suo simpaticissimo direttore ci aspettano a Campobasso.

marcello carriero


Komà Gallery, Via A. Chiarizia, 1 a Campobasso, è aperta giovedì e venerdì dalle 17, 30 alle 19, 30
LA PRIMA GALLERIA D’ARTE CONTEMPORANEA DEL MOLISE
Tel. 347 5624 436
komagallery@hotmail.com

[exibart]
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Marcello Carriero
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Christian Rainer, Dem, Karin Andersen, Marcel Duchamp, Marcello Carriero, Michele Mari, Michele Mariano, Nark Bkb, Roxy In The Box
 

5 commenti trovati  

16/07/2007
IO, campobasso
Michele Mariano è davvero un grandissimo artista..


29/08/2003
giusò, bologna
..si daccordo, simpatico, efficace, ma parlare di genialità mi sembra eccessivo......

02/02/2003
jean
ok! :)

02/02/2003
ciancabilla
non è grande. è un profeta!!

31/01/2003
jean
michele mariano è un grande!

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram