fino all'1.VIII.2004 - Joseph Kosuth / Jannis Kounellis - Montemarcello (Sp), Parco d’Arte... 3066 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

fino all'1.VIII.2004
Joseph Kosuth / Jannis Kounellis
Montemarcello (Sp), Parco d’Arte Ambientale de La Marrana

   
 Metti uno splendido parco, nell’entroterra spezzino. Ed una serie di opere commissionate ogni anno ad artisti di fama internazionale. Intreventi pensati in situ. Protagonisti questa volta Joseph Kosuth e Jannis Kounellis… Saramicol Viscardi 
 
pubblicato
Dal 1997 Casa Bolongaro -all’interno dello splendido Parco Naturale Regionale di Montemarcello-Magra- è divenuta, con il suo ampio parco, sede espositiva di opere d’arte ambientale espressamente realizzate ed esposte lungo i percorsi che si snodano nel verde, tra bosco e prato all’inglese. Gli artisti che annualmente vengono invitati a progettare gli spazi de La Marrana realizzano opere permanenti, che trovano posto nelle specifiche collocazioni da loro individuate all’interno del parco. Ad oggi La Marrana espone ventotto opere d’arte di tredici artisti diversi, a costituire un percorso tortuoso e vario, suggestivo e ricercato. Grazia e Gianni Bolongaro hanno invitato a presentare un progetto site-specific, per questa settima edizione de La Marrana arteambientale, due maestri della levatura di Jannis Kounellis e Joseph Kosuth.
Il lavoro proposto da Joseph Kosuth è una ideale terza tappa del progetto Located World, nato nel 1999 per il Palazzo del Comune di Singen, Germania, e proseguito poi in Giappone (Sapporo Dome, Sapporo, 2001). “Located World, La Marrana” (2003), è frutto di una lunga ed accurata selezione di 55 pietre scelte da un sentiero preesistente, successivamente lavorate in loco. Ogni pietra, su cui è stato inciso un nome di città o capitale mondiale, è stata successivamente riposizionata all’interno dello stesso sentiero, seguendo però una logica testuale e di orientamento geografico (secondo la reale posizione geografica delle città rispetto al parco), per una lunghezza totale di 193 metri.
jannis kounellis
Il lavoro, caratterizzato dalla leggerezza minimale che come sempre ne costituisce la cifra stilistica, ordina una sorta di mappa del mondo in cui venga abolita ogni dialettica centro-periferia, a delineare una geografia del decentramento, secondo un concetto quasi multifocale. In questa ottica si aboliscono confini e gerarchie, mentre l’opera del maestro statunitense si fa portavoce di valori culturali universali, indipendenti dai possibili microcosmi di provenienza, siano essi geografici, religiosi o sociali.
L’opera di Jannis Kounellis, ”Senza Titolo. La Marrana” (2004), è decentrata rispetto al sentiero principale, quasi nascosta, e forse protetta, dal bosco che si insinua ai bordi del parco. In una piccola radura, formatasi in seguito alla caduta di un fulminejoseph kosuth che ha rivoluzionato la statica architettura naturale, si sviluppa in profondità un pozzo artificiale, costituito da cerchi prefabbricati di cemento, chiuso da un anello di metallo che ne riveste la sommità. All’interno, disposte secondo un movimento elicoidale, 23 campane dalle dimensioni imponenti (il diametro varia tra i 60 ed i 90 cm). Sia la campana che il pozzo sono topos che l’artista greco ha spesso utilizzato lungo il suo discorso artistico, capaci di evocare atmosfere e metafore di sapore mitico e simbolico: la campana come segno del potere creatore, mistica sospensione tra cielo e terra, metafora della volta celeste; il pozzo evoca lontane mitologie, oracoli e morfologie ipogeiche, essendo di fatto un ombelico geologico.
Le campane della nuova installazione, enormi e bronzee, procurano un forte senso di vertigine nel loro andamento spiraliforme verso il centro della terra, aumentato ancor più dal profondo ed innaturale silenzio che proviene dal loro interno cupo. Da questo moderno pozzo non giungono né rintocchi, o suoni portatori di gioia o dolore, né vibrazioni sorde.

articoli correlati
Mario Airò/vedovamazzei a La Marrana
Joseph Kosuth – One + Nine, a Re-Text. A Torino
Arte concettuale in Piazza Plebiscito

saramicol viscardi
mostra vista il 26 giugno 2004


La Marrana: una localizzazione. Due installazioni di Joseph Kosuth e Jannis Kounellis
Testi critici di Andrea Bellini e Bruno Corà
Parco d’Arte Ambientale de La Marrana
Via della Marrana, Montemarcello/Ameglia (SP)
tel. 0187.60.01.58
www.lamarrana.it  lamarrana@iol.it
Apertura al pubblico: sabato e domenica, h 18.00 – 19.00 – 20.00 – 21.00
Ingresso libero
Segreteria Tel. 02 86.46.47.33/40 – Fax. 02 86.46.48.09


[exibart]

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Saramicol Viscardi
vedi calendario delle mostre nella provincia La Spezia
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Andrea Bellini, Bruno Corà, Gianni Bolongaro, Grazia e Gianni Bolongaro, Jannis Kounellis, Joseph Kosuth, Mario Airò, Vedovamazzei
 

1 commento trovato 

13/07/2004
roberto matarazzo, italia
http://www.robertomatarazzo.it
articolo interessante per argomento di vasta portata anche sotto il profilo architettonico..

trovamostre
@exibart on instagram