fino al 23.V.2010 - Sante Monachesi - Falconara Marittima (an), Palazzo Pergoli 3072 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/06/2019
In Germania, presso la Stadtgalerie Kiel, inaugurata la seconda tappa della mostra del Premio Fondazione Vaf
18/06/2019
Archy Art è il nuovo software per gestire gli archivi d’artista
18/06/2019
VALIE EXPORT vince il Roswitha Haftmann Prize 2019. Il premio alla sua ricerca coraggiosa
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

fino al 23.V.2010
Sante Monachesi
Falconara Marittima (an), Palazzo Pergoli

   
 Una preziosa raccolta di opere del grande pittore maceratese. Per accendere i riflettori su un tempo e un luogo che segnarono una tappa non trascurabile della sua poetica. Sono i profili ciechi delle facciate parigine del dopoguerra... gian paolo grattarola 
 
pubblicato
Dopo il successo della mostra dedicata la scorsa estate ai disegni del periodo svedese di Osvaldo Licini, il Centro per la Documentazione dell’Arte Contemporanea di Falconara Marittima inaugura un nuovo, prezioso appuntamento con l’arte del secolo scorso. E lo fa con un’esposizione che - allo scoccare esatto del centenario della proclamazione del Manifesto tecnico della pittura futurista, avvenuta l’8 marzo 1910 - rende omaggio all’eclettico Sante Monachesi (Macerata, 1910 - Roma, 1991), pittore che ha contribuito in maniera determinante all’approdo del Futurismo nelle Marche.
Ma la mostra spiazza, poiché a esser esposte sono sei grandi opere relative al suo soggiorno parigino negli anni ‘40 e ‘50, quando ormai l’artista aveva esteso la sua ricerca all’elaborazione di una poetica figurativa proiettata in ambito espressionista, fauve e postcubista. Un evento di rara e raffinata curiosità, che accende i riflettori su un versante poco illuminato del suo percorso, andando a privilegiare un tema ben determinato, ispirato alle facciate delle case parigine nelle quali prevalentemente non compaiono finestre: i cosiddetti “muri ciechi”.
Sante Monachesi - I muri di Parigi - primi anni '60 - olio su tela - cm 70x100
Ma questi sei oli su tela, individuati tra varie collezioni private, non appartengono certo a una musa minore, né costituiscono il segno di una digressiva sperimentazione o il modo di una fascinazione incantata e provinciale, quanto piuttosto una ripresa necessaria alla ricostruzione di un percorso pittorico che si è attualizzato lungo il dispiegarsi della parabola esistenziale dell’autore. Diremmo la testimonianza di un rapporto intimo e soggettivo con una città in cui Monachesi viene risucchiato come in una realtà ipnotica, dove sono venute meno tutte le convenzioni della nostra cultura visiva.
Le grandi campiture si restringono all’essenziale in una visione parcellizzata; i contorni non sono mai nitidi, ma sfumano in una linea tenue e delicata. La prospettiva geometrica attenua il tratto minuzioso e dettagliato per definirsi in sintetiche profilature urbane e strisce verticali di facciate cieche, che dimorano in un’atmosfera di sospensione temporale, come emblematicamente rappresentato nell’opera cardine della mostra, Muro bianco a Parigi.
Sante Monachesi - Parigi. L'uomo del carrettino - 1955-60 - olio su tela - cm 50x75
Persino se la prospettiva si allarga per far entrare nella scena le strade, i negozi e i soggetti della vita quotidiana, nelle facciate si aprono le prime fessure e si precisano le sagome di tetti e comignoli, gli elementi della struttura muraria non vengono abbandonati, semmai ammorbiditi in una pennellata più fluida e delicata, dai colori tenui e rassicuranti. Anche quando il titolo dell’opera diventa un’affermazione esplicita - Passeggiando a Parigi o L’uomo del carrettino - l’indicazione è pretestuosa, perché il vero interesse, formale, coloristico e percettivo è rivolto alle case.
In mostra anche un video costruito su un’opera realizzata per la storica Mostra Viaggiante di Aeropittura Futurista che, partendo proprio dall’aeroporto di Falconara, nel 1938 percorse il litorale adriatico fino a Rimini.

articoli correlati
Monachesi e la Fondazione Michetti
Preziose carte a Montepulciano
Monachesi alla Collezione Tirrenia

gian paolo grattarola
mostra visitata l’8 marzo 2010


dall'otto marzo al 23 maggio 2010
Sante Monachesi - A Parigi
a cura di Stefano Papetti e Stefano Tonti
Palazzo Pergoli
Piazza Mazzini, 1 - 60015 Falconara Marittima (AN)
Orario: martedì e giovedì ore 9.30-18.30; venerdì ore 9.30-13.30; sabato e domenica ore 16.30-19.30; gli altri giorni su prenotazione
Ingresso libero
Info: tel. +39 0719177522; info@artescooperativa.com


[exibart]

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di gian paolo grattarola
vedi calendario delle mostre nella provincia Ancona
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: gian paolo grattarola, Osvaldo Licini, Sante Monachesi, Stefano Papetti, Stefano Tonti
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram