fino al 5.III.2007 - Jota Castro - Napoli, Umberto Di Marino 3088 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
17/07/2019
Per il compleanno di Frida Kahlo, regalati la sua nuova collezione beauty
17/07/2019
Nuova vita per il World Trade Center, che riparte con un Centro d’Arti Performative
16/07/2019
Riaperte al pubblico due delle piramidi più antiche d’Egitto
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

fino al 5.III.2007
Jota Castro
Napoli, Umberto Di Marino

   
 Pungente, e allo stesso tempo seducente. Il lavoro di Jota Castro è un viaggio fuori dall’ordinario. Metafora o finestra sul mondo. Dove per cogliere la realtà bisogna attraversare la soglia. Senza pregiudizi... marianna agliottone 
 
pubblicato
Artista di fama internazionale e di passato diplomatico, Jota Castro (Lima, Perù, 1965; vive a Bruxelles) alla fine degli anni Novanta lascia la sua carriera di giurista per darsi completamente all’arte, trasformando le dinamiche sociali e politiche del presente nei due poli della sua ricerca. La percezione sempre assai lucida del reale combinata ad uno stile misurato e rigoroso caratterizzano i suoi lavori, che affrontano anche le tematiche più scottanti con semplicità ed efficacia e un’ironia spesso spiazzante.
Il distacco, la traversata, l’arrivo e il difficile inserimento in un nuovo luogo sono al centro dell’installazione intitolata 500 ways. L’opera è realizzata con un gommone riempito da centinaia di monete: piccole e preziose speranze, simboli di scambi fra gente di diversa nazionalità e cultura, ma anche amara messa tra parentesi di ogni disperata e confusa ricerca dell’aldilà. E poiché tutto è sempre relativo e attraversata la soglia non c’è nulla di certo, la scritta specchiante Borders rende ancora più esplicita la riflessione sul passaggio: la scoperta dell’ignoto e di un luogo altro, atto a rivelare la faccia nascosta che si nasconde dietro ogni apparenza.
Lo spirito concettual-poverista è il nodo intorno al quale si sviluppano anche le opere della stanza centrale. Qui, l’artista peruviano occupa un’intera parete con un variegato campionario di scarpe formando la scritta China. Il suo messaggio è immediato e si pone in polemica con un mercato che rappresenta concorrenza sleale e violazione dei diritti umani, che sfrutta l’irrazionalità della corsa al ribasso dei prezzi trasformandola (fatalmente) in un fattore di appetibilità e di incentivo al consumi dei suoi prodotti.
Jota Castro, China, 2006, scarpe, cm 90 x 360. Courtesy Umberto Di Marino Arte Contemporanea, Napoli
Un’analoga messa in discussione degli scambi, ma anche delle barriere, che possono esserci tra due culture e civiltà si ritrova in Energy: la scelta di tracciare delle scritte arabe su una serie di bombole a gas (dipinte nei vari colori della Napoli mediterranea) significa, infatti, mettere in scacco la situazione di tensione, di paura, che ha preso piede nell’immaginario occidentale ed il pregiudizio (causato da un contatto rapido e superficiale) che dimostra la sua infondatezza quando si scopre che quelle scritte arabe sono, in realtà, la traduzione dei principi di un’ Europa che si basa sul rispetto della diversità culturale e sul divieto di discriminazione.
Chiude il percorso Enjoy your travel, opera che dà il titolo alla mostra. Una grande ed essenziale linea curva evoca quella sensuale del ventre materno e diviene metafora di ogni tensione e scatto verso l’esterno. L’effetto complessivo è ludico e, grazie anche alla strategia dell’allestimento, sembra indicare una possibile via di fuga da ogni conoscenza schematica della realtà: la libertà, la propensione al viaggio e la necessaria apertura dell’uomo verso il mondo.

articoli correlati
Jota Castro a Uscita Pistoia
Castro, (poco) diplomatico artista

marianna agliottone
mostra visitata il 5 dicembre 2006


Jota Castro, Enjoy your travel
Umberto Di Marino Arte Contemporanea - via Alabardieri 1 (quartiere Chiaia) – 80121 Napoli - Orari: lunedì ore 16 / 20 – martedì / sabato ore 10:30 / 13:30 e 16 / 20. - Info: tel. +39 081 0609318 - fax +39 081 2142623 - e–mail: umberto.dimarino@fastwebnet.it - Ingresso libero. Non accessibile ai disabili


[exibart]
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di marianna agliottone
vedi calendario delle mostre nella provincia Napoli
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Jota Castro, Marianna Agliottone, Umberto Di Marino
 

3 commenti trovati  

23/12/2006
Simona
Jota Castro: artista raffinato e profondo come pochi altri.

23/12/2006
p&p
Umberto, ogni tanto sbaglia qualche mostra, per favore! altrimenti ci abitui troppo bene!

22/12/2006
LUIGI G.
GRANDE MOSTRA

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram