fino al 26.II.2011 - Valerio Rocco Orlando - Salerno, Tiziana Di Caro 3136 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/06/2019
Libri, film, interviste. A Milano, Gucci punta tutto su Harmony Korine
15/06/2019
David LaChapelle firma il calendario Lavazza 2020
14/06/2019
Tutti i segreti per un ritratto postmoderno. Mostra e talk alla RUFA
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

fino al 26.II.2011
Valerio Rocco Orlando
Salerno, Tiziana Di Caro

   
 Da New York a Salerno, un “discorso amoroso” che coinvolge media differenti, e opere, pubblico e contesto. Emozioni e riflessioni, con qualche debito confessato nei confronti della filosofia francese... antonello tolve 
 
pubblicato
Scandita da una parabola estetica che elogia l'uomo come orizzonte, come luogo in cui si compie l'epifania del pensiero, come comunitarietà che muta l'individuale in necessaria avventura plurale, Coexistence, la prima personale di Valerio Rocco Orlando (Milano, 1978) negli spazi della Galleria Tiziana Di Caro, propone una sequenza di lavori legati all’installazione video a 2 canali Lover’s Discourse (2010), in cui l'impostazione classica dell'inquadratura cinematografica lascia il posto a uno schema etero-romantico secante nei confronti del mondo e tangente nei riguardi dei personaggi che entrano a far parte della sua storia.
Una storia individuale che si fa narrazione collettiva, squillante maglia coesiva che decanta, per dirla con Deleuze lettore di Proust, non solo "la molteplicità degli esseri amati, ma la molteplicità delle anime o dei mondi racchiusi entro ognuno di essi”.
Presentata per la prima volta da Momenta Art a New York e ricalibrata nella versione monocanale a parete, Lover’s Discourse si pone, ora, come pietra miliare di una riflessione che si dilata, con linguaggi differenti, lungo tutta l'area della galleria, per creare un sottile rapporto di compartecipazione tra opere, pubblico e contesto.
Valerio Rocco Orlando - Coexistence - 2010 - luce al neon - cm 15x180 - ed. di 3+1 p.d.a. - courtesy Galleria Tiziana Di Caro, Salerno
Una scritta al neon che evidenzia la complicità tra il racconto proposto dall’artista e la grafia del suo compagno invitato a trascrivere una frase - Il n’y a pas d’existence sans coexistence - tratta dal saggio Essere singolare plurale di Jean-Luc Nancy. Una sfilata di ritratti, sei precisamente, che guardano lo spettatore per invitarlo a una riflessione sul rapporto di coppia e sui legami amorosi, ma anche a una partita in cui bisogna decifrare le affinità tra le sei figure collocate secondo un criterio mescolante. E, ancora, due meravigliosi paesaggi, due ambienti che richiamano alla memoria quelle sequenze di film romantici in cui avviene l’incontro amoroso, la leggerezza e l’incanto del primo appuntamento, il primo sorriso, il primo sguardo furtivo, la prima risibile e impercettibile malinconia. Infine, Fiction (2010), un’immagine in bianco e nero che effigia il bigliettino informativo di un settore letterario (quello della fiction, appunto) smarrito sul marciapiede di una via qualunque e mescolato allo scorrere della vita mentre la vita tace.
Valerio Rocco Orlando - Fiction - 2010 - fotografia in cianco e nero, c-print - cm 70x100 - ed. di 8+1 p.d.a. - courtesy Galleria Tiziana Di Caro, Salerno
Attraverso queste immagini, parole, segni e segnali essenziali, Valerio Rocco Orlando costruisce un tragitto, legato dal filo sottile d’un cromatismo amoroso (in cui s’incontrano il rosso e il viola per far da contraltare al bianco e al nero), che non solo dialoga con lo spettatore tramite predicati emozionali d’una bellezza disarmante, ma pone problematiche sulla pluralità dell’essere, su un uomo che non è atollo solitario in un mare silenzioso ma luogo d’accoglienza che travalica le frontiere della solitudine e mostra l’atavica volontà di farsi, esso stesso, prefisso dialogico, prospettiva, confine entro il quale gli incontri si fanno eterni e dolci.

articoli correlati
Da Maze nel 2008

Intervista con l’artista
Intervista multipla a Franca Valeri

antonello tolve
mostra visitata l’11 dicembre 2010


dall'undici dicembre 2010 al 26 febbraio 2011
Valerio Rocco Orlando - Coexistence
Galleria Tiziana Di Caro
Via delle Botteghelle, 55 (centro storico) - 84121 Salerno
Orario: da martedì a sabato ore 15-20
Ingresso libero
Info: tel. +39 089 9953141; fax +39 089 9953142;
info@tizianadicaro.it; www.tizianadicaro.it

[exibart]

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di antonello tolve
vedi calendario delle mostre nella provincia Salerno
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: antonello tolve, Franca Valeri, Tiziana Di Caro, Valerio Rocco Orlando
 

1 commento trovato 

24/01/2011
daniele capra
Orlando è un artista raffinatissimo. Complimenti!

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram