Cani per le antichità 3121 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/04/2018
A Kenneth Frampton il Leone d’oro alla carriera della Biennale di Architettura di Venezia
18/04/2018
Da Jackson Pollock a Michelangelo Pistoletto, una settimana di incontri al Madre
18/04/2018
A Roma, una mostra celebra il genio di Andrea Pazienza
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Cani per le antichità

   
 Un esperimento che i cinofili apprezzeranno: da Filadelfia arriva la notizia che, per recuperare antichità contraffatte, potrebbero arrivare in aiuto anche i cani
  
 
Cani per le antichità
pubblicato

Gli amanti dei cani non saranno sorpresi nell'apprendere che i loro animali preferiti "servono" molto di più che a rincorrere palline e sgranocchiare ossa. I veterinari del Penn Vet Working Dog Center di Filadelfia stanno, infatti, provando ad addestrare i cani per scovare antichità illegalmente trafficate, in collaborazione con il Penn Museum della città e l'organizzazione non profit Red Arch Cultural Heritage Law & Policy Research. "Terroristi, criminalità organizzata e criminali comuni stanno distruggendo siti archeologici in maniera sistematica per profitti illegali", ha spiegato l'archeologo Michael Danti in una dichiarazione. "Ecco perché abbiamo bisogno di scoprire se, addestrando i cani, potremmo avere un nuovo aiuto. Gli animali inizieranno annusando oggetti provenienti dalla regione della "Mezzaluna fertile", il territorio attualmente compreso tra Siria e Iraq.


 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

trovamostre
@exibart on instagram