Fino al 10.V.2018 - Nunzio De Martino, Angelo Volpe, Sinestetico Show - Annarumma Gallery,... 3144 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
19/07/2019
A settembre, a Roma apriranno le porte di una nuova Fondazione
19/07/2019
Addio a Mattia Torre, raffinato autore di teatro e tv, padre della serie Boris
19/07/2019
Il segreto di Stonehenge? Secondo un recente studio, era il lardo
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Fino al 10.V.2018
Nunzio De Martino, Angelo Volpe, Sinestetico Show
Annarumma Gallery, Napoli

   
  danilo russo 
 
Fino al 10.V.2018 - Nunzio De Martino, Angelo Volpe, Sinestetico Show - Annarumma Gallery, Napoli
pubblicato

Let's go, il nuovo flusso dell'arte pop di Angelo Volpe, con le sue tele psichedeliche e le sue superfici calde, sembra minacciare la profondità emotiva dei dipinti astratti di Nunzio De Martino, esposti in spazi attigui, nella galleria di Francesco Annarumma.
Il pop di Volpe semplifica le forme alte dell'arte e rinvigorisce i contenuti bassi e aggressivi della cultura di massa, presi da stampe, poster, giornali, cartoni animati. Le sue opere rappresentano il paradosso del readymade fatto a mano, perché sono la descrizione pittorica dei brand internazionali, di blande immagini di oggetti fatti in serie, di prodotti di case farmaceutiche. La sua versione della Pop Art si avvicina al commentario sociale, su una grande tela, Abraham Lincoln veste i panni di una dolce, sempre giovane, Biancaneve che fa un pic-nic a base di Coca-Cola e hamburger. Il piano pittorico si adatta ai colori primari: prima il campo luminoso e poi il nero dei contorni. Dipinge con il rosa una grande mano, che indica dei fori di proiettile, con il beige i marchi registrati, come Ford, il $, e MTV, sentiti come minaccia sociale. Di blu, giallo e verde alcune pasticche ben note ai consumatori. Incrociando l'arte della pittura con altri media, come fumetto, giornali e cinematografia, prendendo in giro i simboli del consumismo di massa, Volpe induce a guardare la realtà come a una baudelairiana foresta di simboli, che lo spettatore deve imparare a conoscere e a interpretare.

null
Nunzio De Martino, Sinestetico Show, Napoli 2018

Di contro, la poesia di Nunzio De Martino scorre silenziosa, intima, quasi segreta. Il suo astrattismo è fatto di grafismi primordiali, di grovigli di poliestere e segmenti vibranti, colorati, che si inseguono e si intersecano sulla tela con un ritmo quasi musicale, un'emozione autobiografica. Fili di cotone che giocano con esuberanza con le gradazioni cromatiche, che possono sfoggiare nuance accese e contrastanti, messe in risalto da un fondo bianco, oppure correre su tela come una scrittura infantile, automatica, fuori dal rigo. L'insieme sembra una parete piena di semplici graffiti, cortocircuiti nervosi, tratti ondulati, materici, repertori di segni e forme astratte. De Martino, sulla base di un impulso estatico, realizza i suoi lavori con una vecchia macchina da cucire della madre. L'artista usa gli aghi come pennelli e i fili di cotone come colori. In linea con la pittura all over di Jackson Pollock, De Martino tratta l'intera tela come una superficie e la riempie con un'autoriflessione ostinatamente interrogativa e crea un effetto pittorico partendo da materiali semplici come il cotone o il poliestere. 

Danilo Russo       
Mostra visitata il 23 marzo 2018

Dal 23 marzo al 10 maggio 2018
Nunzio De Martino, Angelo Volpe, Sinestetico Show 
Annarumma Gallery
Via del Parco Margherita, 43 – 80121, Napoli 
Orari: dal martedì al venerdì, dalle 16 alle 19.30
Info: info@annarumma.net

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di danilo russo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram