Graffiti VS moda: 1 a 0 3070 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
22/07/2019
Partecipa all'edizione 2019 di Fuori Fuoco Moak e racconta il caffè in tutte le sue forme
22/07/2019
Da Noto, in partenza per la Luna, con Photology Air
22/07/2019
Addio a Ilaria Occhini, volto gentile e notissimo di cinema, teatro e tv
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Graffiti VS moda: 1 a 0

   
   
 
Graffiti VS moda: 1 a 0
pubblicato

Vi ricordate della disputa tra il colosso della moda "urban” H&M e lo street artist Jason "Revok” Williams? Lo scorso marzo Revok aveva intentato un’azione legate contri il brand per una "violazione di copyright”, in quanto su una campagna pubblicitaria della marca di abbigliamento compariva un suo graffito (preso da un muro di Williamsburg, New York) che secondo l’artista H&M non aveva il diritto di diffondere. Ma quale diritto? Ci andarono giù pensati, dalla Svezia: l’opera «è il prodotto di una condotta criminale e i privilegi della legge non si estendono agli atti illegali», avevano dichiarato.
Ebbene, oggi la situazione si ribalta: Revok e la casa di moda hanno raggiunto un accordo, ponendo fine alla disputa sul copyright. L’accordo? La società ha accettato di finanziare un certo numero di istituti d'arte e associazioni no-profit di Detroit. Le organizzazioni includono City Year, Living Arts Detroit, MOCAD, Teen Council e Empowerment Plan.
"Detroit è un posto speciale per me, dove ho trascorso diversi anni vivendo e lavorando. È una città che mi farà sempre sentire come a casa", ha detto Revok.
La causa, particolarmente sentita dagli street artist d’oltreoceano, aveva sollevato il timore che questo caso potesse costituire un precedente legale che negava agli artisti la protezione della loro proprietà intellettuale nello spazio pubblico. Non è chiaro quanti soldi la società abbia accettato di contribuire alle organizzazioni di Detroit.

Fonte: artnet


 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram