Il Met subaffitta il Breur alla Frick Collection 3051 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
15/10/2018
Fabrizio Cotognini è il vincitore del Premio Cairo 2018
15/10/2018
Aperte le selezioni per nctm e l’arte: Artists-in-residence, XII edizione
15/10/2018
Ecco il nuovo Consiglio Direttivo di AMACI, l’associazione dei Musei d’Arte Contemporanea
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Il Met subaffitta il Breur alla Frick Collection

   
   
 
Il Met subaffitta il Breur alla Frick Collection
pubblicato

Il Metropolitan Museum of Art di New York ha annunciato ieri che lascerà il Breuer a Madison Avenue nel 2020, per lasciare il posto alla Frick Collection che si trasferirà qui per un anno mentre la sua sede verrà ristrutturata.
"Il Met Breuer ha fornito - e continua a fornire - un grande spazio per mostrare dove sta andando il Met", ha riportato il neo direttore Max Hollein.
La Frick ha negoziato un accordo di "sub-locazione" con il Met, che sarebbe dovuto rimanere nell'edificio fino al 2023, ma di dettagli finanziari non si è fatta parola (in pubblico) e non è chiaro se il contratto di locazione potrebbe essere rinnovato.
La Frick, dal canto suo, ha dichiarato che questa mossa gli permetterà di evitare di chiudere al pubblico durante i lavori di rimodernamento della sua dimora, costruita nel 1914, che dovrebbe iniziare tra la metà e la fine del 2020. 
Dan Weiss, presidente e amministratore delegato del Met, afferma che le due istituzioni hanno discusso la possibilità di fare una "programmazione congiunta" nel Breuer all'inizio della proposta, ma man mano che le conversazioni si sono evolute, per la Frick è stato più sensato prendere in considerazione di abitare in via esclusiva l'edificio. 
Insomma, la Frick pare trovarsi un po’ la pappa prontissima: prima che il Met iniziasse la sua programmazione al Breuer, si era imbarcato in una ristrutturazione da 13 milioni di dollari dell'edificio. Oggi il direttore della "collection”, Ian Wardropper dice che non ha intenzione di intraprendere ulteriori lavori: "Il Met ha fatto un bellissimo lavoro nel restauro di questo importante edificio, e noi lavoreremo per la maggior parte con quello che c'è, forse costruendo alcuni muri qua e là". Mentre il Met, in crisi finanziaria, aspetterà il termine del suo ampliamento firmato David Chipperfiel. 




 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram