Fino al 20. XII. 2018 - Relazioni Estetiche - La Reggia di Caserta 3061 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
26/03/2019
La casa di Philip Roth a New York è in vendita
26/03/2019
Addio ad Andrea Emiliani. Si spegne una voce forte della storia dell’arte italiana
25/03/2019
Bolzano29 è il nuovo spazio di Milano dove far circolare idee
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

Fino al 20. XII. 2018
Relazioni Estetiche
La Reggia di Caserta

   
  sandro bongiani 
 
Fino al 20. XII. 2018 - Relazioni Estetiche  - La Reggia di Caserta
pubblicato

La rassegna "Relazioni Estetiche” a cura di Massimo Scaringella  presso la Reggia di Caserta è  un’articolata panoramica delle ricerche in atto. Nasce  dal contributo attivo di Villam, un progetto fluido e ambizioso  che mira ad essere un motore di rapporti interdisciplinari con l’intendo  primario di coinvolgere artisti italiani e internazionali di diverse generazioni. Un concetto relazionale decisamente ampio che ispirandosi all’idea di factory mira a costruire un nucleo forte, coinvolgendo persone per affinità estetica e poetica. Da questo stimolante  programma vengono presentati presso le sale la Reggia di Caserta quattordici artisti contemporanei, italiani e internazionali, di diverse generazioni a confronto invitati a intervenire con specifiche opere realizzate site specific  negli  spazi del Palazzo Reale, proponendo una diversa e rinnovata visione attraverso l’arte contemporanea. Gli artisti utilizzando  mezzi espressivi differenti - video, installazione ambientale, light art, fotografia, scultura, pittura - secondo la propria particolare visione poetica  in un percorso sorprendente che interagisce direttamente con la storia grandiosa di questo Palazzo. Un rapporto intenso  e privilegiato con l’ambiente  reale sotto il segno dell’invenzione e della contaminazione. Le opere  presenti  in mostra dal forte impatto visivo ed espressivo di  Francesca Arri, Carlo Bernardini, Filippo Berta, Stefano Cagol, Aisha Cahn, Patricia Claro, Shay Frisch, Goldschmied & Chiari, Jorge Miño, Tracey Moffat, Moneyless, Şükran Moral, Alessandro Pongan, Stevens Vaughn, provenienti da diverse località del mondo (Argentina, Australia, Cile, Israele, Italia, Regno Unito, Stati Uniti, Cina e Turchia), sono  caratterizzate dalla forte capacità di coinvolgimento, di relazione e riflessione  che condizionano positivamente l’intero percorso della visita. 

null
Goldschmied & Chiari, Untitled View, 2018, stampa su specchio e vetro,115x150 cm

Relazionarsi con l’ambiente è la capacità di tessere prima di tutto un dialogo proficuo nel tentativo di non farsi assorbire da questo luogo magico  e impietoso capace di ridurre  in cenere qualsiasi cosa. L’urgenza, quindi, della potenza del lavoro, la carica inquieta e visionaria della ricerca che possa confrontarsi degnamente, anche per attrito, con tale luogo.  Lo stesso curatore Massimo Scaringella conferma che: "nello scenario imponente di immensità storica le opere degli artisti contemporanei hanno un risalto particolare in quanto estranee agli ambienti. Quindi, un conflitto visivo e temporale che ci traspone urgentemente in un’altra dimensione, tra le trame sottili e inquiete della fantasia, divenendo rivelazione, potenza evocativa e poetica. Tutto ciò e percepibile  da diverse opere presenti in mostra come per esempio,  il lavoro di Filippo Berta, Concert of Soloists del  2015, dalle sagome di  Mao Zedong dal titolo Revolution del 2008 di Vaughn Stevens, da  Untitled View del 2018 di Goldschmied & Chiari, oppure, dall’opera omnia Tboe di Stefano Cagol  che  proietta a parete e persino sulla maestosa facciata della Reggia di Caserta, immagini di figure dove il calore catturato nel video infrarosso diviene esperienza di fruizione e nel contempo metafora di energia e di vita.  Una particolare elogio va a Vincenzo Mazzarella, che nell’era della precedente gestione di Mauro Felicori ha voluto degnamente portare a Palazzo Reale, dopo la favolosa Collezione di Lucio Amelio, l’arte contemporanea con una serie di proposte serie di grande rilevanza culturale.  

Sandro  Bongiani
Mostra visitata il 12 dicembre  2018 

Dal 10 novembre  al 20 dicembre 2018
Relazioni Estetiche
Con Goldschmied & Chiari, Francesca Arri, Carlo Bernardini, Filippo Berta, Stefano Cagol, Aisha Cahn, Patricia Claro, Shay Frisch, Jorge Miño, Tracey Moffat, Moneyless, Sükran Moral, Alessandro Pongan, Stevens Vaughn.
Appartamenti Storici  della  Reggia di Caserta  
Via Douhet 22 - 81100 Caserta
Orari: tutti i giorni dalle 8.30 alle 19.30, martedì chiusura settimanale
Info: caserta@operalaboratori.com

 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di sandro bongiani
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram