fino al 12.III.2005 - Nino Migliori – Why? - Verona, Heart Gallery 3060 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
20/05/2019
Party like an Architect. Gli studi di architettura di Napoli si presentano, con Camparisoda
20/05/2019
Spolverare la memoria. Le scuole di Roma ricordano le vittime del nazismo
20/05/2019
Manifesto per una Bauhaus viva più che mai. La mostra targata RUFA al Pastificio Cerere
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

fino al 12.III.2005
Nino Migliori – Why?
Verona, Heart Gallery

   
 L’assoluta certezza dell’immagine fotografica nasconde talvolta dubbi, falsità. Che – parola di uno dei massimi apologeti dell’immagine stessa – solo un approccio emozionale può smascherare. Quando la critica passa attraverso il cuore… Gaetano Salerno 
 
pubblicato
Il primo approccio è inaspettatamente uditivo, più che visivo: un battito cardiaco sincopato, in sottofondo, ci invita a rapporti emozionali con le opere, da vivere prima ancora che con gli occhi, con il cuore. Il nuovo spazio espositivo –fungerà anche da scuola di fotografia, spiega l’art director e fotografo Riccardo Fai- è stato da poco inaugurato e già si differenzia nel panorama artistico locale per il desiderio di sviluppare una programmazione non omologata, imperniata sulla fotografia d’autore (con future digressioni nella video-arte) e per la scelta di promuovere attivamente iniziative sociali (Heart Project).
La mostra di apertura, dedicata al fotografo Nino Migliori (Bologna, 1926), bene ne riassume il duplice intento. L’artista ha concepito la personale per questo luogo (“lavorando col cuore” anche alla creazione di candele/multipli d’autore, dedicate all’evento, i cui proventi andranno in beneficenza), allestendo una piccola summa del lavoro di una vita, scandita fin dal 1948 dalla sperimentazione di linguaggi e canoni sempre curiosi, indagatori, nella ricerca storica come in quella emozionale.
Nino Migliori - Inimmaginabile - Analisi di un volo (1975)
L’immagine –afferma la nostra cultura dello sguardo- ambisce ad essere verità innegabile. Filtrata però dal dubbio critico, chiosa Migliori. Il Perchè?/Why? che campeggia sul muro cittadino, legittimo interrogativo dell’ anonimo individuo che ciascuno di noi impersona, al cospetto dell’ Arte, è duplicemente pausa e input riflessivo. Perché (Why?) ogni scatto è in potenza risposta esaustiva, in atto verità sfocata, manipolata, estetizzata, profetizzata, trascesa e infine –purtroppo- lambita solo nei contorni?
Verità che neanche l’ onestà dell’otturatore può cogliere se non strutturata in frammenti complementari, indivisibili come fotogrammi, concorrenti al recupero di un senso narrativo integro, ultimo. Migliori “gioca” con codici dada ed informali; deflagra laNino Migliori - Why (2002) centralità sacrale dei soggetti ritratti in composizioni sequenziali, cronologici attimi d’indagine, allungati dal tempo di posa e dal tempo biologico che in essi scorre vitale (dissolvenze, sfumature, ombre). Questo accade nelle opere storiche –dai raffinati toni del bianco e nero- come le polimorfe sagome dei piccioni di Inimmaginabile–Analisi di un volo (1975), o la riproduzione/scomposizione fotografica dell’incisione “Venere nella conchiglia” di Grafica-Grafica (1975), o, ancora, il memento mori in quattro tempi de Il tempo dilatato (1976) e le mani gesticolanti di Luigi Ontani in Fotoscultura (1976). Ma succede pure nei lavori più recenti come i quattro frammenti “di guerra mediatica” Freeze-Frames (1999) o la suggestiva installazione sonora Come nei cieli (2003). Svincolato dal neorealismo fiducioso ed icastico degli esordi, Migliori demistifica l’architettura dell’immagine, svelandocene le trame, i risvolti. L’ostentata verità di certe icone può celare, talvolta, anche falsità, illusioni; percepibili però solo attraverso lo sguardo vigile delle nostre menti. E dei nostri cuori.


link correlati
www.ninomigliori.it

gaetano salerno
mostra visitata il 14 gennaio 2005



Nino Migliori – Why?
A cura di Filippo Lezoli
Heart Gallery
Via San Giovanni in Valle 19 – 37129 Verona
Orario: mercoledì 10.00-12.30; giovedì, venerdì, sabato 16.00-20.00 (oppure su appuntamento)
Ingresso: gratuito
Info: tel. 045-8035290 – 349-8091106 ; www.heartgallery.it  – info@heartgallery.it


[exibart]


 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di Gaetano Salerno
vedi calendario delle mostre nella provincia verona
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Dem, gaetano salerno, Luigi Ontani, Nino Migliori
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram