fino al 30.III.2008 - Arrivi e partenze - Ancona, Mole Vanvitelliana 3108 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

fino al 30.III.2008
Arrivi e partenze
Ancona, Mole Vanvitelliana

   
 Una riflessione su un variegato mondo di valori estetici nell’ambito dell’arte contemporanea. Orfana della grande stagione delle avanguardie. Ad Ancona sono di scena i “giovani” artisti italiani... gian paolo grattarola 
 
pubblicato
Alberto Fiz e Walter Gasperoni si confrontano con la difficoltà di rendere evidente e tangibile lo straordinario dinamismo dei giovani artisti italiani, realizzando una collettiva ampia e articolata, caratterizzata dalla compresenza di elementi e tecniche eterogenee. La mostra lega i destini di artisti assai distanti per stile, provenienza e tecnica, senza perdere mai la rotta di un’armonica coesistenza, e ogni elemento trova il proprio posto andando ad arricchire l’insieme.
Riempiono il suggestivo spazio scenico della “fortezza sull’acqua”, progettata dal celebre architetto settecentesco, circa duecento opere realizzate da sessanta artisti giunti da tutto il Paese, tre per ogni regione, con tutti i principali linguaggi espressivi, dalla scultura alla pittura, dalla fotografia al video, dall’installazione al disegno.
Ma se la volontà dei curatori della rassegna è quella di aprire una riflessione sulle variegate sfaccettature delle declinazioni artistiche delle giovani generazioni, per fare emergere talenti privi di adeguata visibilità nei circuiti più riconosciuti, va detto che non sono molti i punti alti presenti in questa mostra. Né si scorgono affinità capaci di riprodurre una koiné autentica, poiché l’impressione che si ricava, osservando le opere, è che gli artisti abbiano un loro modo di rappresentare il proprio disagio.
Alessio Onnis - La strada della Metafisica - 2007 - olio, acrilico e tecnica mista su tela - cm 40x50
Pur risultando accomunati proprio da una comune forma di disagio del metodo, liberano i freni inibitori della creatività facendo leva su una concezione personale dell’arte, senza lasciarsi sedurre dall’omologazione delle mode. Lo stile con cui riproducono l’incongruenza del mondo reale su quello virtuale non risente più dei toni ribelli delle avanguardie, ma riposa in un atteggiamento di composta ironia.
Mettendo in dialogo tra loro diverse dimensioni comunicative e presentando una molteplicità di piani di lettura stilistici, la mostra induce piuttosto a riflettere sulla strada attualmente percorsa dal mondo dell’arte. S’interroga sul suo destino nell’epoca di internet, sul suo sapersi adattare all’invasività delle immagini riprodotte dai nuovi mezzi di comunicazione e sul risultato del confronto tra pittura e fotografia. E le opere raccolte offrono il conforto di trovarci al cospetto di autori capaci di muoversi con consapevole disinvoltura nel nuovo processo visivo, forzando i materiali oltre i loro limiti.
Marco Papa - Where's love - 2002 - stampa cybachrome - courtesy Studio Matteo Boetti, Roma
Emblematiche, tra le opere in rassegna, l’olio su tela Orango e il lambda print Rewind della ravennate Stefania Galegati, le stampe Untouchable e Tightrope Walzer del romano Matteo Basilé, le sculture Houdini e Hack del veneto Andrea Bianconi, le figure geometriche su tela del sardo Alessio Onnis.

articoli correlati
Nuovi pittori della realtà al Pac di Milano

gian paolo grattarola
mostra visitata il 15 febbraio 2008


dal 14 febbraio al 30 marzo 2008
Arrivi e Partenze. Italia
a cura di Alberto Fiz e Walter Gasperoni
Mole Vanvitelliana
Banchina da Chio, 28 - 60122 Ancona
Orario: da martedì a venerdì ore16.30-19.30; sabato e domenica ore 10-13 e 16-19.30
Ingresso libero
Catalogo Età
Info: tel. +39 0712225011 / +39 0712073381


[exibart]
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di gian paolo grattarola
vedi calendario delle mostre nella provincia Ancona
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Alberto Fiz, Alessio Onnis, Andrea Bianconi, Matteo Basilé, Stefania Galegati, Walter Gasperoni
 

4 commenti trovati  

11/05/2008
Cacchiavelli
VIva il Veneto? Bravi a giocare sempre in casa! Sempre a farvi gli affari vostri. Anche nei concorsi, i partecipanti paganti li si va a prenderli in tutto lo stivale però i finalisti quasi tutti del triveneto... e poi dicono ROma ladrona! Bah! :-/

08/03/2008
Merdacarloaborto
... "pare" che, almeno per alcune regioni, si sia attinto alle vittorie e segnalazioni per il concorso di Pagine Bianche d'Autore, che è pur sempre un ottimo strumento di ricognizione e censimento dei giovani artisti sul territorio, anche e soprattutto lì dove mancano organizzazioni indigene specifiche a fare da catalizzatori... come lo scassatissimo GAI, per esempio.

07/03/2008
vera
ma mi domando : come si puo fare una mostra, un pò punto di arrivo, un pò ricognizione generazionale, senza prima avere lavorato con gli artisti! senza essere andati in giro per gli atelier! Solo per sentito dire! Come si fa?
Bravi! a convincere le istituzioni! Brave le Istituzioni!!


06/03/2008
luca, italia
cavolo Chiodi!! è tra i migliori ww il venetoooo

trovamostre
@exibart on instagram