fino al 13.IV.2009 - Lucio Fontana - Genova, Palazzo Ducale 3056 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/06/2019
VALIE EXPORT vince il Roswitha Haftmann Prize 2019. Il premio alla sua ricerca coraggiosa
17/06/2019
Il documentario dei Beastie Boys realizzato per i 25 anni di “Ill Communication”
17/06/2019
Un bambino di tre anni ha distrutto un’opera di Katharina Fritsch ad Art Basel
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

fino al 13.IV.2009
Lucio Fontana
Genova, Palazzo Ducale

   
 Non solo tagli e buchi. Un’ampia retrospettiva dedicata alla vasta produzione di Lucio Fontana. Presentato come artista, ma anche come uomo e filosofo. In un allestimento suddiviso per cromatismi... vera agosti 
 
pubblicato
Come spiega Pierre Restany nell’emozionante video in mostra, Lucio Fontana (Rosario, 1899 - Varese, 1968) era essenzialmente un filosofo. Affermatosi come scultore di successo, ha potuto dedicarsi con estrema libertà e consueta passione alla sua ricerca innovativa sullo spazio e la luce. I suoi lavori più famosi sono i tagli, le cosiddette Attese, dal titolo metafisico e spirituale, che squarciano la tela alla ricerca della tridimensionalità.
Nella rassegna di Genova si possono osservare anche altri capolavori, come La Fine di Dio. Partendo dalla forma primordiale dell’uovo, simbolo della vita e della nascita, riproposta anche nelle sculture, la tela viene perforata da lacerazioni profonde e crateri, oscurati da uno sfondo nero appositamente applicato, oppure cavi e attraversati dalla luce. Questi lavori appesi alla parete, in verità sono stati concepiti come sculture da collocare al centro della stanza, con una luce artificiale che si sprigiona dai fori.
L’esposizione propone un confronto diretto di tutte le diverse tipologie di opere: Venezie, Ellissi, Teatrini... L’allestimento è logico e d’immediata suggestione, organizzato in base al colore dei lavori, per cui si conduce un percorso attraverso la sala nera, rosa, oro, rossa, bianca, gialla. Lucio Fontana - Pescado - 1940 - ceramica policroma - cm 30x34x20 - coll. privataSottolineando l’amore di Fontana per la monocromia, si esplicita anche il suo essere precursore di molti altri artisti. Fu anche fra i primi a realizzare delle installazioni, come il famoso lampadario di tubi al neon presentato al Cinema Duse a Perugia nel 1959-60 e ricostruito in mostra.
Le ultime stanze sono dedicate al ciclo de Le Nature e alle sculture in terracotta e ceramica. Le Nature sono grandi meteoriti scavati con la mano sapiente del maestro ed esposti con efficacia nella bella Cappella Dogale, interamente ricoperta da marmi policromi.
Tra le sculture spiccano le terracotte smaltate del Mediterraneo, Spagna, Brasile e I Cavalieri dell’Apocalisse (1949). Colpiscono i colori e i preziosi riflessi metallici che meritano di essere lungamente guardati dal vivo, perché l’interessante catalogo Skira, peraltro ricco di contributi di moltissimi critici e artisti, non riesce a riprodurre la loro intrinseca e meravigliosa luce.
In ultimo, sempre nella sezione dell’Acquario, alcuni animali marini, come il Granchio (1936), i cavalli, le stelle marine ricordano i suoi lunghi soggiorni ad Albissola, dove il maestro si dedicava appunto all’arte della ceramica. I lavori sembrano ergersi dalla corposità della materia accumulata con esito ricco di vibrante pathos.
Una mostra da non perdere, che offre anche una variegata offerta di eventi collaterali e approfondimenti, nonché riproduzioni manipolabili delle opere per i non vedenti.

articoli correlati
Fontana a Mendrisio

vera agosti
mostra visitata il 26 ottobre 2008


dal 21 ottobre 2008 al 13 aprile 2009
Lucio Fontana - Luce e colore
a cura di Sergio Casoli e Elena Geuna
Palazzo Ducale
Piazza Matteotti, 9 - 16123 Genova
Orario: da martedì a domenica ore 9-19
Ingresso: intero € 8; ridotto € 6
Catalogo Skira
Info: tel. +39 0105574064; fax +39 010557001; info@palazzoducale.genova.it; www.palazzoducale.genova.it


[exibart]
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
vedi la scheda tecnica dell'evento
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di vera agosti
vedi calendario delle mostre nella provincia Genova
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Elena Geuna, Lucio Fontana, Sergio Casoli
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram