fiere e mercato

422 milioni di dollari per l’Impressionist e Modern Sale, trainata da Giacometti e Modigliani
Bologna: un passo indietro e due avanti?

Bologna: un passo indietro e due avanti?

Artefiera apre oggi pomeriggio le sue porte. Ai padiglioni 25 e 26 di piazza della Costituzione si schierano 135 gallerie, in massima percentuale italiane. La “vecchia Signora” delle fiere cerca una nuova pelle, per connotarsi alla pari della sua sorella torinese, con “argomenti” diversi. Ma un dubbio serpeggia: i venti sono favorevoli o si prospetta bufera, come in tutto il Paese?
La prima volta dell’India

La prima volta dell’India

12-12-12. La prima Biennale dell'India inizia oggi in Kerala, uno degli stati più belli e più ricchi. Un miscuglio di medium espressivi con artisti locali e internazionali, tra cui il nostro Giuseppe Stampone ed Ernesto Neto, che hanno “occupato” con installazioni site specific spazi pubblici ed edifici storici in disuso. Che cosa uscirà da questa nuova tappa nello sviluppo del Subcontinente? Provate a indovinare. Con un occhio al genius loci
Torino addiction

Torino addiction

L'ultima settimana bulimica dell'arte contemporanea del 2012 è arrivata. A fare da sfondo è Torino, la piazza più d'avanguardia d'Italia con Artissima, The Others, Paratissima e la new entry Photissima. Ma anche con le partnership con i musei della città, e poi eventi, party e opening in gallerie. La promessa è di chiudere in bellezza, e con il pollice alto, l'anno più nero dell'economia. Non solo dell'arte
ArtVerona, la fiera di domani

ArtVerona, la fiera di domani

Ottava edizione per “ArtVerona”, la fiera più contemporanea del Nord Est italiano, che dalla sua nascita non ha mai smesso di crescere. Tra progetti didattici legati all'infanzia e i prodotti indipendenti dell'arte italiana, ecco un nuovo modo di intendere il mercato dell'arte. A parlarne a Exibart è il direttore artistico della kermesse, Massimo Simonetti
Londra, la regina

Londra, la regina

Una settimana di fuoco tra inaugurazioni, eventi e una fiera che resta una delle manifestazioni più trendy del lato occidentale dell'arte. Stiamo parlando di Frieze ovviamente, che debutta ufficialmente domani a Londra. Con 175 gallerie provenienti da tutto il mondo e il supporto delle istituzioni culturali di un'intera città. L'edizione che determinerà la fine della crisi?
Start, Milano! Ma si riparte davvero?

Start, Milano! Ma si riparte davvero?

Dieci giorni di aperture prolungate, inaugurazioni ed eventi. Questo ci si aspettava dalla settima edizione di StartMilano. Ma è andata veramente così? No, perché mentre continua a funzionare l'offerta molteplice delle gallerie, quello che sembra venire meno è una sorta di fil rouge, l'identità che l'arte riveste per la città. Che è apparsa meno interessata, dispersa. In attesa di un vero coinvolgimento [di Matteo Bergamini]
…E alla fine arriva Basilea!

…E alla fine arriva Basilea!

Un appuntamento immancabile per chiunque si interessi di arte contemporanea. Perché Basilea da oltre quarant'anni non è solo una fiera, ma un termometro per identificare il percorso, le scelte stilistiche, le mode e le tendenze del futuro dell'arte visiva. Manifestazioni, eventi collaterali, mostre di artistar e installazioni monumentali in una città-crocevia ideale tra i due poli del mondo [di Matteo Bergamini]
Tutte le strade portano a Roma?

Tutte le strade portano a Roma?

Dal 25 maggio Roma Contemporary al via. Abbiamo sentito le aspettative di alcuni galleristi e della codirettrice Paola Rampini. Per scoprire che la capitale ha un milione di cartucce da sparare, ma è bloccata da parole che spesso rappresentano dei veri contraddittori: crisi, collezionismo, estero, rete, collaborazione. E poi c’è di mezzo il calendario, una data che cade tra New York, Hong Kong e Basilea. E che non l’aiuta [di Matteo Bergamini]
Hong Kong. L’ultima volta della Cina, prima dell’incrocio svizzero

Hong Kong. L’ultima volta della Cina, prima dell’incrocio svizzero

Arriva Hong Kong International Art Fair, per la quinta e ultima volta con il nome di “Art HK”. L'anno prossimo il sipario che si alzerà sulla fiera dell'ex colonia inglese sarà firmato Art Basel. Stessa location e qualche galleria in meno. Ma cosa porterà l'arrivo di Basilea dall'altra parte del globo? Il grande mercato cinese e una solida no tax area, oltre a una commistione commerciale. Che a Hong Kong si sente già. Dal tempo della sua storia [di Matteo Bergamini]