Emiliano Bartolucci – Guardarsi intorno

In una metropoli, le aree della città vera e propria occupano di solito le zone centrali mentre tutto intorno vi sono territori abitati dai cittadini di una città contigua cresciuta in modo disordinato e abusivo. Secondo questo modello le funzioni istituzionali, economiche e culturali si concentrano nelle immediate vicinanze del centro storico mentre nelle altre zone ordine, legalità e servizi si sviluppano in modo caotico e spesso insufficiente. I territori della periferia, dunque, si rivelano luoghi dove i diritti si confondono con l’arbitrarietà o perlomeno questo percepiscono i cittadini. Nonostante ciò le aree periferiche si espandono in modo impetuoso. I centri storici sono invece agglomerati classici ma privi di vita reale e culturale, mentre le loro “aree estreme” producono progetti creativi e solidarietà. Gestire il conflitto e il confronto è dunque un percorso essenziale per le città dell’occidente che debbono aprirsi agli “altri”. Le foto che proponiamo tentano di offrire un quadro di riferimento per favorire questo rapporto, dove non ci sono scorciatoie o vie traverse. Un rapporto che può essere fattivamente costruito se si accettano luoghi, colori e modalità di vita e di lavoro che possono apparire diversi e disturbanti ma che configurano un “habitat” ineludibile per costruire la convivenza possibile di cui tutti abbiamo bisogno. (Maurizio Bartolucci, Filippo D’Alessio)

Comunicato stampa
Segnala l'evento
18 ottobre 2012

Emiliano Bartolucci – Guardarsi intorno

Dal 18 ottobre al 03 novembre 2012
fotografia
Location
PALAZZO VALENTINI
Roma, Via Iv Novembre, 119a, (Roma)
Orario di apertura
Tutti i giorni 10-18, sabato 10-13 domenica chiuso
Vernissage
18 ottobre 2012, h 17.30
Sito web
iprojectroma.blogspot.it
Autore

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui