31 luglio 2020

I panda di Blu. La “Pandemia” raccontata dagli occhi dello street artist

di

La pandemia raccontata dai panda agguerriti di Blu: lo street artist torna a Campobasso, ospite della rassegna Draw the Line

I panda di Blu in "Pandemia", Campobasso (2020)

Il noto street artist marchigiano Blu ha realizzato un nuovo, grande murales per la rassegna di arte urbana Draw the Line, organizzata dall’Associazione Malatesta di Campobasso. L’opera si intitola Pandemia ed è situata sui muri del cinema Alphaville, area dell’ex Onmi. 

Pandemia vede come protagonisti numerosi panda agguerriti che si arrampicano sugli edifici di una città distruggendoli e modificando il panorama urbano. Una riflessione aperta che può tanto denunciare le cattive abitudini degli esseri umani che schiacchiano la natura, quanto lo stupore per la comparsa di animali che, prima del lockdown, non si erano mai visti per le strade delle città italiane. In questo modo, Blu trasforma l’immagine del panda, considerato come animale buffo e tranquillo, in una sorta di Godzilla capace di devastare una città. 

Blu, “Pandemia”, Campobasso (2020)

Sul proprio sito web, Blu ha ringraziato l’Associazione Malatesta che si occupa della promozione e della valorizzazione della cultura e dell’arte di strada. «Un grazie immenso a Blu che supporta da sempre il nostro progetto. Grazie a tutti quelli che hanno reso possibile la realizzazione di quest’opera che rientra in un intervento di risistemazione dell’area dell’ex Onmi. I lavori previsti prevedono la realizzazione di arredi da giardino, il ripristino dell’impianto di irrigazione, tinteggiatura della ringhiera interna e la risistemazione delle aiuole e della pavimentazione. Come al solito non abbiamo cambiato il mondo ma un pezzo di città ha un sapore diverso. Da vedere dal vivo», ha risposto l’Associazione Malatesta.

Blu è riconosciuto come uno dei migliori street artist al mondo e ha realizzato numerose opere sparse ai quattro angoli del globo ma Campobasso si conferma come il “museo a cielo aperto” prediletto dall’artista marchigiano. Nel capoluogo molisano ha infatti realizzato alcune delle sue opere più iconiche, come il famosissimo Soldato contro la guerra, al terminal dei bus della città.

La Pandemia di Blu a Campobasso: la fotogallery

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui