marchio exibart.com  

Tutti giù sottoterra. La metropolitana ferma nelle scuole di Napoli

Rosaria Iazzetta - Occhi ad oriente
Pronti per il trenino, bimbi? “Il metrò a scuola”, “A scuola di metrò” e “Metrò Lab” sono le tranche del progetto educativo promosso da Metronapoli e Aporema onlus in occasione del Maggio dei Monumenti. Da lunedì 14 maggio per una settimana gli alunni di alcune scuole partenopee saranno guidati alla scoperta delle “Stazioni dell’Arte”, fiore all’occhiello del trasporto pubblico regionale e ormai celebre esempio di museo itinerante sui generis. Lezioni in aula nei primi quattro giorni, poi venerdì un gruppo di allievi sarà protagonista della visita narrata e del laboratorio didattico in situ presso la stazione Salvator Rosa. Chiude sabato 19 maggio una performance di Vincenzo Barone, impegnato preso la stazione Vanvitelli nella lettura di un racconto della scrittrice napoletana Patrizia Rinaldi. Ma il mese di maggio di Aporema onlus non finisce qui. In dirittura d’arrivo i lavori realizzati da Rosaria Iazzetta, Alessia Cocca e Alessandro Cocchia nel corso dei workshop tenuti in tre scuole cittadine, che andranno ad aggiungersi alle altre “Artoteche” presenti sul territorio, un circuito che ha finora coinvolto numerosi artisti, chiamati a guidare i ragazzi degli istituti interessati nell’esecuzione di un’opera, poi acquisita stabilmente dalla scuola. Tra questi, Maddalena Ambrosio, Alfonso Cannavacciuolo, Gerardo Di Fiore, Paola Margherita, Pennacchio Argentato, Perino & Vele, Lucio e Peppe Perone e Daniela Politelli. (a. p.)

Links correlati
www.aporema.it

[exibart]