marchio exibart.com  

Scompare Enrico Crispolti, aveva 85 anni. Lutto nel mondo dell'arte

Aveva 85 anni Enrico Crispolti, uno dei più celebri critici e studiosi d'arte non solo italiani ma probabilmente mondiali. Nato a Roma, allievo di Lionello Venturi, Crispolti era stato "compagno" di Lucio Fontana, Enrico Baj, Renato Guttuso, solo per dirne alcuni, dei quali aveva curato cataloghi, monografie, e scritto testi. Studioso del Futurismo, nel 1976 aveva anche diretto la sezione italiana della Biennale di Venezia, che era stata intitolata "Ambiente come sociale".
Tra i numerossimi libri, ricordiamo gli scritti dedicati ai Basaldella, Dino, Mirko, Afro (Casamassima, Udine, 1984); Il mito della macchina e altri temi del Futurismo, (Celebes editore, Trapani, 1969); L'Informale. Storia e poetica, (Carucci, Assisi-Roma, 1971); Sociologia e iconologia del Pop Art, (Fiorentino, Napoli, 1975); Il Futurismo e la moda. Balla e gli altri, (Marsilio, Venezia, 1986), e il saggio Come studiare l'arte contemporanea, (Donzelli, Roma, la cui ultima ristampa fu nel 2004.
Ordinario di storia dell’arte all’Accademia di Belle Arti di Roma, dove insegnò dal 1966 al 1973, fu dal 1984 al 2005 alla cattedra di Storia dell’Arte Contemporanea alla Facoltà di Lettere dell’Università di Siena e, dal 2001 al 2007, direttore della Scuola di Specializzazione di Storia dell’Arte sempre nell'ateneo toscano.
L'ultimo impegno era stato quello di "supervisore scientifico" alla mostra dedicata Lucio Fontana ad Albissola Marina, chiusasi la settimana scorsa.
Tra le tante mostre curate, dagli anni '70 a oggi, ricordiamo le personali di Mauro Reggiani (GAM, Torino, 1973); Corrado Cagli (Castel dell'Ovo, Napoli 1982); Fillia (Chiesa di S. Francesco, Cuneo, 1988); Ignazio Gadaleta (Galleria Comunale d'Arte Contemporanea, Arezzo, 1990); Francesco Somaini (Palazzo di Brera, Milano, 1997); Lucio Fontana (Palazzo delle Esposizioni, Roma, e Fundación PROA, Buenos Aires, 1998-99); Mario Ceroli (Castello Svevo, Bari, 2003).