“La bellezza viene da dentro” al Sant'Anna di Torino, che dopo Michelangelo Pistoletto aff... 3117 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
18/04/2019
Cannes 2019: ecco tutti i film in concorso alla 72esima edizione del Festival
18/04/2019
Weekend romantico nella Maison Blu di Monet a Giverny
18/04/2019
Le "Stagioni" di Greg Jager colorano le strade di Collegno
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

“La bellezza viene da dentro” al Sant'Anna di Torino, che dopo Michelangelo Pistoletto affida il suo secondo Natale al gioiello

   
   
 
pubblicato

Cornelia Badelita per Fondazione Medicina Misura di Donna

"L’arte rende visibile l’invisibile”, è una delle affermazioni più famose di Paul Klee. E visto che l'arte è nell'anima, quest'anno il motto di Fondazione Medicina a Misura di Donna dell'Ospedale Sant'Anna di Torino, di cui ci siamo spesso occupati per la vicinanza ai temi dell'arte pubblica in relazione ad una concezione innovativa delle aree di degenza ospedaliere e per una serie di progetti site specific che hanno ridisegnato ambienti grazie alla collaborazione con il Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli e del suo Cantiere dell'Arte, quest'anno lancia "Beauty comes from whitin” -La bellezza viene da dentro. Una partership per raccogliere fondi per la struttura a un anno dal Rebirth day di  Michelangelo Pistoletto, partito proprio da qui, dal "ventre gravido e culla d’Europa”. Il Maestro aveva donato la sua firma "della solidarietà” per una penna Aurora, le cui donazioni raccolte sono andate al 100 per cento reinvestite nel progetto sociale. Quest'anno invece, a fare da partnership, è la giovane azienda di gioielleria Queriot, che ha dedicato alla Fondazione una moneta della propria linea Civita, per umanizzare la cura e i suoi luoghi. Anche in questo caso, i fondi pervenuti dalla vendita dell'oggetto (a Milano in Foro Bonaparte 63 a Milano e presso Cadorna 7, in via Monferrato 14 a Torino, e online sul sito di Queriot) saranno destinati ai lavori strutturali nell’area di terapia oncologica e preservazione della fertilità del Sant’Anna. E continua anche, verso lo step numero 9, il Cantiere dell'arte, con venti giovani presenti "nella pancia della comunità” che iniziano il loro percorso professionale e di formazione con Unimanagement, il centro di sviluppo della leadership del Gruppo UniCredit, che ha aperto il cantiere nel maggio dello scorso anno. Un acquisto in vista delle feste, e per fare del bene, non solo come vezzo da portare al collo.
 


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram