didattica_progetti - Dal Duecento a Caravaggio a Morandi - Alba (cn), Fondazione Ferrero 3090 utenti online in questo momento
exibart.com
 
community
Express
25/06/2019
Un manifesto per l’arte attiva. Al MAXXI, la prima bozza di Art Thinking
25/06/2019
Quattro residenze per il nuovo bando di CURA 2020
25/06/2019
Bill Murray riceverà da Wes Anderson il Premio alla carriera alla Festa del Cinema di Roma
+ archivio express
Exibart.segnala
Blog
recensioni
rubriche
         
 

didattica_progetti
Dal Duecento a Caravaggio a Morandi
Alba (cn), Fondazione Ferrero

   
 Una grande mostra può essere l’occasione per proporre per la prima volta attività didattiche. È il caso della Fondazione Ferrero. Che offre sei diversi percorsi al pubblico dei più piccoli... elisa de paoli 
 
pubblicato
In occasione della mostra sulla collezione del celebre storico dell’arte Roberto Longhi, la Fondazione Ferrero presenta per la prima volta al pubblico una ricca offerta di laboratori didattici. Sei i percorsi progettati da Elena Scarafiotti, che riuniscono la visita animata e l’attività di laboratorio in un unico viaggio tematico.
Accolti alla mostra da un’operatrice didattica, i bambini vengono sin da subito proiettati in una dimensione ludica attraverso una vera e propria caccia al tesoro. Dotati di una scheda, sulla quale sono riprodotti i particolari dei dipinti, sono invitati a rintracciarli nelle sale. Ci si può così immergere in un viaggio alla ricerca degli elementi naturalistici, osservare l’evoluzione dei costumi, cercare i protagonisti delle tele fermandosi ad ascoltare la loro storia. In tal modo, grazie all’ausilio delle immagini e alla narrazione, essenziale durante la visita, anche i più piccoli si possono avvicinare alle opere d’arte. Saranno poi gli stessi personaggi e oggetti dei quadri a diventare i veri protagonisti delle attività didattiche.
In un ambiente a misura di bambino, aiutati dai volontari della Fondazione e dagli operatori, si possono creare dipinti tridimensionali, composizioni floreali e fotomontaggi di grande effetto. Naturalmente il grado di difficoltà dei laboratori cambia a seconda dell’età. È così che, in Fiore all’occhiello, la scuola dell’infanzia si cimenterà nella creazione di un collage in grado di dare vita a una composizione floreale, mentre i bambini della scuola primaria si divertiranno anche a scomporla, realizzando in seguito un puzzle.
Bambini della scuola primaria al lavoro durante il Laboratorio storie in primo piano
Il protagonista sono io
è il titolo di uno dei laboratori più originali proposti dalla Fondazione, dove i bambini si divertiranno a colorare delle sagome, raffiguranti i personaggi dei dipinti, alle quali sostituiranno il viso inserendo il loro. Più complessa è l’attività proposta per i bambini della scuola primaria, che dotati di una loro fotografia portata per l’occasione realizzeranno un libro-ritratto. In tal modo, non solo si avvicineranno alle opere d’arte ma si potranno direttamente identificare con i personaggi rappresentati. Oggetti d’autore è l’unica attività creata esclusivamente per la scuola primaria: diventando tutti pittori per un giorno, si può imparare la tecnica pittorica tonale utilizzata da Giorgio Morandi.
Essenziale, nella fase di laboratorio, diventa la collaborazione tra scuola e museo. L’insegnante non solo sceglie le attività che più si avvicinano alla prosecuzione del percorso formativo intrapreso durante l’anno scolastico, ma promette di completarle in classe. Ma l’offerta didattica non si limita solo alla scuola: si estende nei fine settimana anche alle famiglie.
Tavolo preparato per l'attività di laboratorio
Chissà che i personaggi dei quadri, prima della visita anonime figure, una volta svelata la loro storia e divenuti concreti tramite i lavori realizzati in laboratorio, riescano a uscire dalla mostra insieme ai bambini diventando parte dei loro giochi.

articoli correlati
La recensione della mostra
Laboratori didattici alla mostra ravennate su Roberto Longhi

elisa de paoli
mostra visitata il 18 dicembre 2007


dal 13 ottobre 2007 al 10 febbraio 2008
La collezione di Roberto Longhi. Dal Duecento a Caravaggio a Morandi
Fondazione Ferrero
Strada di mezzo, 44 - 12051 Alba (CN)
Orario: feriali ore 15-19; giovedì ore 15-22; sabato, domenica e festivi ore 10-19
Ingresso libero
Catalogo L’artistica Editrice
Info: tel. +39 0173295259; fax +39 0173363274; info@fondazioneferrero.it; www.fondazioneferrero.it


[exibart]


strumenti
inserisci un commento alla notizia
versione in pdf
versione solo testo
le altre recensioni di elisa de paoli
vedi calendario delle mostre nella provincia Cuneo
registrati ad Exibart
invia la notizia ad un amico
indice dei nomi: Caravaggio, Elena Scarafiotti, Morandi, Roberto Longhi
 

Il navigatore dell'arte
trovamostre
@exibart on instagram